talmud perverso di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”

43. talmud perverso di ILLUMINATI del “Gran Sinedrio”] Ma, 1°. verità storica: Ciò, che, i cristiani pensavano del Talmud è ampiamente dimostrato dai molti editti: e: decreti emessi: a: questo proposito, con: i quali i supremi governanti della Chiesa: e: dello Stato: lo hanno proscritto: molte volte: e: hanno condannato alle fiamme: questo sacro Codice: Legale Secondario degli ebrei. 2°. verità storica: Nel 553, l'Imperatore Giustiniano: proibì la diffusione dei libri del Talmud, su tutto: il territorio: dell’Impero Romano. 3°. verità storica: Nel XIII secolo: "i Papi Gregorio IX: e: Innocente IV, condannarono i libri del Talmud, in quanto contenenti: ogni tipo di: abiezioni: e: bestemmie: contro la verità cristiana [[contro la dignità umana]], e: ordinarono, che, fossero bruciati: perché diffondevano, molte orribili eresie.[[crimine ideologico: induzione al genocidio]]"

44. 4°. verità storica: Più tardi, essi furono condannati da molti altri: Pontefici Romani: Giulio III, Paolo IV, Pio IV, Pio V, Gregorio XIII, Clemente II, Alessandro VII, Benedetto XIV: e: altri, che, pubblicarono nuove edizioni: dell’Indice dei Libri Proibiti, secondo gli ordini dei Padri del Concilio di: Trento, e: anche, nei nostri stessi giorni. 5°. verità storica:((Per quanto riguarda: l'atteggiamento della Chiesa Cattolica: verso: gli ebrei, si veda l'Appendice: alla fine di: questo libro: "Come i Papi, Hanno Trattato: gli Ebrei. ")) All'inizio del XVI secolo, quando la pace della Chiesa era disturbata: da nuove religioni, gli ebrei cominciarono: a: distribuire il
Talmud: apertamente, assistiti dall’arte della stampa: allora appena inventata.

45. 6°. verità storica: La prima edizione stampata di: tutto: il Talmud, contenente tutte le sue bestemmie: contro: la religione cristiana[[e contro la dignità umana]], fu pubblicata: a: Venezia nell'anno 1520. E quasi tutti i libri ebrei: pubblicati: in quel secolo, che, era loro favorevole: sono completi: e: genuini. Verso la fine del XVI secolo: e: l'inizio del XVII, quando molti uomini famosi: si impegnarono in
un diligente: studio del Talmud, gli ebrei, temendo per se stessi, cominciarono: ad omettere: parti del Talmud, che, erano apertamente ostili: ai cristiani. 7°. verità storica: Fu in tal modo, che, il Talmud pubblicato: a: Basilea nel 1578: fu mutilato in molti punti. 8°. verità storica: Ad un sinodo in Polonia, nell'anno 1631, i rabbini della Germania ed altri paesi dichiararono

46. che: non: si doveva stampare niente, che, potesse infastidire i cristiani: e: causare la persecuzione di: Israele. Per questo motivo, nei libri ebraici pubblicati: dal secolo seguente: in poi, ci sono indizi di: molte cose mancanti: cui i rabbini suppliscono con: spiegazioni ritenute: a: memoria, in quanto essi possiedono i libri integrali, che, i cristiani vedono raramente. 9°. verità storica: Comunque, i libri ebraici: furono pubblicati più tardi: con: pochissime mutilazioni: in Olanda: dove gli ebrei espulsi dalla Spagna: venivano
cordialmente ricevuti. Il Talmud pubblicato: in questo paese: nel 1644:1648 è quasi uguale: all’edizione veneziana.

47. 9°. verità storica: L'ultimo stratagemma, inventato per ingannare i censori, è stato di: inserire la parola haiah (era) nel testo genuino, come per indicare, che, la questione di: cui si tratta si riferisce: ad un tempo passato. Ma così, facendo: essi: "puliscono: solo l'esterno della tazza". Infatti, in molti punti: lasciano trapelare ciò, che, intendono, per es. con: le parole: gam attah, "perfino ora," vale: a: dire "questa legge: deve essere obbedita";e: aphilu: bazzeman hazzeh, "fino ad oggi," vale: a: dire "questa legge: è ancora valida,": e: simili. 10°. verità storica: Dobbiamo aggiungere alcune considerazioni: sull'altro notissimo libro: degli ebrei, che, si chiama: ZOHAR.

48. Secondo alcuni rabbini, Mosè, dopo essere stato istruito sull'interpretazione della legge sul Monte Sinai: non: trasmise: quest'informazione: a: Giosuè né questi agli anziani, ma, ad Aronne, Aronne ad Eleazzaro, e: così via, fino: a, che, l'insegnamento orale: non: fu messo in forma di: libro: con: il nome di: ZOHAR, dal nome ZEHAR, che, significa: emanare splendore. Esso è infatti: una illustrazione dei libri di: Mosè, un commentario del Pentateuco. Si dice: che, l'autore sia stato R. Schimeon ben Jochai, un discepolo di: R. Akibha, che, cinquant'anni dopo, la distruzione del Tempio, morì: da martire nell'anno: 120.A.D. circa, nella guerra, che, Adriano condusse: contro gli ebrei.

49. Dato, che, comunque, in questo libro: appaiono nomi di: uomini vissuti
diversi secoli: dopo l'anno indicato, e: dato, che, né Rambam (R. Moscheben
Nachman, né R. Ascher, che, morì nell'anno: 1248A.D. circa, ne hanno fatto
menzione, è più probabile, che, siano più vicini: alla verità coloro, che,
dicono, che, il libro: di: Zohar vide la luce, per la prima volta intorno al
XIII secolo. Ciò è considerato probabile specialmetne: a: causa del fatto,
che, circa, in questo periodo, fu prodotto un libro: simile per stile: e:
argomento al modo di: scrivere caldeo. Si compone di: tre volumi formato: in
ottavo grande. Ci sono molti altri lavori pubblicati: da maestri ebrei, che,
vengono usati: nello studio della legge giudaica, e, che, sono tenuti in alta
considerazione:
===============================================
===============================================
da 50. [[ampia bibliografia]] a 54. [[ampia bibliografia]]
===============================================
===============================================