Benjamin Netanyahu fariseo usuraio

Benjamin Netanyahu fariseo usuraio Rothschild gufo Spa FMI FED BCE Gmos -- tu hai esaurito la mia pazienza! tu hai deciso di uccidere 6milioni di Israeliani, CERTAMENTE: 1. tu hai trasformato in museo l'alto solaio del cenacolo di Gesù, dove lui ha fatto l'ultima cena, ecc.. come tu puoi dire che, tu sei diverso dagli islamici? 2. tu non hai condannato pubblicamente la sharia! [[ tu sei un satanista del talmud di Illuminati strozzini usurai assassini massoni ]] se i musulmani sono diventati cattivi, è soltanto perché, tu sei un satanista!!
my JHWH -- come, loro non sanno perdere... peggio per loro!

Ehi, erdo cazzo, Erdocan, erdo cane, ottomano di merda sharia Ummah califfato imperialismo Boko Haram, per dhimmi schiavi -- tu non puoi conquistare una religione, perché, tutte le religioni sono di DIO JHWH! ... ti do un mese di tempo, per restituire, la Basilica di santa sofia Ναός τῆς Ἁγίας τοῦ Θεοῦ Σοφίας, Istanbul, ai loro legittimi proprietari! .. se, poi, tu vorrai venire a recitare le tue preghiere cristiane? io non ti caccerò!
my JHWH -- come, loro non sanno perdere... peggio per loro!

HIFI man. 3 ore fa. http://www.youtube.com/profile_redirector/112665954200400982379 Francis 1st is very supportive of the Palestinians, but gives no support to Israel, May 25th when he went to Israel calling for peace.  [ ANSWER ] quando come? lui è andato anche al memoriale di tutte le vittime del terrorismo palestinese! [ io ho visto! ] when how my friend? he also went to the memorial, to all the victims of Palestinian terrorism! [ I've seen! ] Politics is the male element, justice, while religion is feminine, motherly! [If, Talmud and Corano sharia represent a perversion of religion, because they are homosexual gender, having joined in if male element and the female element they kill goym and dhimmi ] this can not be said of the Catholic Church, where the humanitarian religious element prevails against the rational lucidity! But, Papa Francesco went wherever it led, both, Israelis and Palestinians, because the job of a mother is to put oil, perfumed ointment on every wound! La politica è l'elemento maschile, la giustizia, mentre la religione è femminile, materno! [ se, talmud e Crano sharia rappresentano una perversione della religione, perché sono omosessuali gender, avendo unito in se elemento maschile ed elemento femminile ] questo non si può dire della Chiesa Cattolica, dove l'elemento umanitario religioso prevale contro la lucidità razionale! Ma, Papa Francesco è andato, ovunque lo hanno portato, sia israeliani che palestinesi, perché il compito di una madre è quello di mettere olio, unguento profumato su ogni ferita!

pidocchiosa Merkel Troika -- tu paga i debiti della Ucraina! ] Commissione europea: l'Ucraina deve pagare i suoi debiti con la Russia 22:15. Mosca esige da Kiev la fine delle operazioni militari 22:09 STATE FACENDO UN GIOCO TROPPO SPORCO! VOI STATE DEMOLENDO LE CASE DEGLI ALTRI, E NON POTETE DIRE LE NOSTRE CASE NON SARANNO MAI DEMOLITE!

Merkel Troika Bildenberg -- [ vi rimprovera lo Spirito SANTO ] -- voi non potete trattare i russofoni, che, sono il popolo, che, è sempre stato li, come se, fossero truppe di invasione occupazione! .. voi avete pianificato: sia un genocidio, sia, la riduzione in schiavitù del popolo sovrano, ecco perché, voi siete il sistema massonico della sinagoga di Satana!

Rothschild 322 Bush -- hanno detto al califfo Obama Gender: "noi ti dobbiamo sodomizzare tutte le volte, che, noi vogliamo, tu stai zitto e fai il Presidente USA!"

Mr Universal Metafisico 7 ore fa. la nuova cultura islamica di califfo Obama Gender,  TG 24 Siria. 23 ore fa. Questa e' grossa, reggetevi forte: #Raqqa #ISIS Il noto gruppo qaedista filo saudita ha emesso oggi una fatwa che vieta la pratica dell'anestesia (sia totale che locale) durante le operazioni chirurgiche; cosi come vieta l'uso dell'alcool e i disinfettanti. Le farmacie, i medici e le strutture sanitarie DEVONO consegnare tutto il materiale relativo per essere distrutto in quanto e' contro la sciariah sharia. I medici e gli operatori sanitari se vengono colti mentre ne fanno uso saranno puniti con 50 frustate la prima volta e decapitati alla seconda. Orrore proprio nella mesopotamia dove naque l'anestesia 3000 a.c. (metodo pressione sulla carotide). Non trovo parole.. Qualcuno ne ha?

quale opposizione, era rappresentata in quelle elezioni ucraine per essere elezioni valide? voi siete i nazisti ]
L'OSCE è soddisfatta delle elezioni presidenziali in Ucraina 8:11
Russia e Ucraina non hanno ancora trovato un accordo sul prezzo del gas 2:24
L'UE accoglie con favore le elezioni in Ucraina 1:23
La Russia resta un fornitore affidabile di gas, per la società del gas tedesca RWE 0:38
La Russia rispetta la scelta del popolo ucraino 23:58
Il capo del governo belga si è dimesso 23:23
Yanukovich rispetta la scelta del popolo ucraino 22:49
A Slavyansk ripresi i combattimenti 22:38
Commissione europea: l'Ucraina deve pagare i suoi debiti con la Russia 22:15
Mosca esige da Kiev la fine delle operazioni militari 22:09

Mosca esige da Kiev la fine delle operazioni militari 22:09
A Slavyansk ripresi i combattimenti. Sono nuovamente ricominciati gli scontri fra esercito ucraino e la milizia a Slavyansk. I sostenitori della federalizzazione testimoniano che due civili sono stati uccisi nel bombardamento della città nella notte. Nelle case e negli uffici sono andate in frantumi le finestre. I cavi dei filobus sono penzoloni e dovunque nelle strade ci sono stati crateri creati da esplosioni.
In precedenza la milizia ha attaccato la posizione armata ucraina sul Monte Karachun. Di notte, come già detto, Slavyansk è stata poi bombardata. Alla periferia della città, si sono sentiti mitra e mitragliatrici.

FARISEI BILDENBERG, VOI AVETE DISTRUTTO IL CONCETTO DI DEMOCRAZIA NEL MONDO, INFATTI, VOI SIETE I POTERI OCCULTI, ESOTERICI, DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE! 20 maggio. #Siria. [ NON PUOI METTERE 20 PARTI DI ACQUA ( GALASSIA JIHADISTA), IN UNA PARTE DI VINO (AUTENTICA RESISTENZA SIRIANA), E POI, DIRE È VINO BUONO! IL TUO SATANISMO, ISTITUZIONALE, SISTEMA MASSONICO, FMI NWO, TROIKA MERKEL BILDENBERG, ORMAI, NON PUÒ PIÙ ESSERE OCCULTATO. ] Nuovo crimine contro il patrimonio culturale MONDIALE e l'umanita': I terroristi finanziati dai sauditi e supportati dall'occidente distruggono una statua di oltre 8000 anni risalente agli Assiri.
Motivo dichiarato? E' blasfema e contro la shariah islamica. Svegliamoci: questo cancro colpira' TUTTI una volta in metastasi.. NESSUNO sara' al sicuro. Ricordiamolo Domenica prossima. L'Occidente di nuovo finanzia l'opposizione siriana e la arma non per vincere la guerra ma per rallentare la sconfitta.
 http://italian.ruvr.ru/2014_05_19/Strani-amici-della-Siria-1672/
Mr Universal Metafisico
Direttore generale dell'Organizzazione per l'eliminazione delle armi chimiche (OPAC)
Damasco si è dimesso le sue armi chimiche nel mese di ottobre 2013 e divenne immediatamente un membro a pieno titolo della Convenzione sulle armi chimiche, sotto un sigillo con la Russia e gli Stati Uniti, che ha impedito un accordo di intervento militare degli Stati Uniti. Il direttore generale dell'Organizzazione per l'eliminazione delle armi chimiche (OPAC) Ahmet Uzumcu, ha riferito Giovedi che l'ultimo lotto di materiali chimici Siria è imballato e pronto per essere spostato al porto di Latakia (nord-ovest) e da qui all'estero per la successiva distruzione.
"Circa 100 tonnellate di prodotti chimici, o quasi otto per cento dell'arsenale della Siria dichiarati, rimangono in un posto", ha detto il funzionario in una riunione del Consiglio esecutivo della OPCW tenutasi presso la sua sede a L'Aia, Paesi Bassi.
Così, il governo di Bashar al-Assad adempirà la promessa di consegnare tutto il suo arsenale chimico prima del 30 giugno 2014, per la rimozione e la distruzione.
Damasco si è dimesso sue armi chimiche e divenne, il 14 ottobre 2013, membro a pieno titolo della Convenzione sulle armi chimiche (CWC), sigillati sotto un accordo in precedenza, con la Russia e gli Stati Uniti, che ha impedito un intervento militare degli Stati Uniti in Siria. Chimica fuori della Siria attraverso il porto di Latakia, sulla costa mediterranea, e da lì vengono trasportate da due navi, una norvegese e una danese. La distruzione dei materiali più tossici avviene nella nave americana "MV Cape Ray", attraverso un processo chiamato idrolisi; Mentre alcune sostanze sono inceneriti in impianti chimici.
Il piano per eliminare queste armi richiede un trasporto sicuro di assumere sostanze fuori dal paese arabo, al fine di garantire la distruzione entro il termine prescritto .
Questi sforzi di eradicazione sono stati ostacolati in diverse occasioni a causa degli attentati terroristici che si svolgono per tre anni contro il governo siriano.
STRATEGIA MILITARE: #Hama #Idled
Azioni decisive e a sorpresa della 11a divisione corazzata e della 67a brigata corazzata a #Morek attacata a est e surpassata a nord est dal nord della provincia di Hama verso le roccaforti dei terroristi nel sud della provincia di Idleb.
Mr Universal Metafisico
#Siria. Diverse fonti assicurano la resa spontanea di diversi ufficiali turchi all'esercito siriano. Detti ufficiali dichiarano di essere "pentiti" e di essere stati "ingannati'.
Erano risponsabili di diversi campi d'addestramento dei mercenari e dei terroristi in Siria. Siria: 39 morti e 205 feriti in un attacco contro una manifestazione a sostegno di Assad 23 maggio 2014 Ammonta a 39 il bilancio dei morti in Siria, dopo un attacco di mortaio durante una manifestazione a sostegno del presidente Bashar al-Assad durante la sua campagna elettorale. Almeno 205 persone sono rimaste ferite, secondo l'agenzia AFP, con informazioni provenienti da un canale televisivo siriano. L'attacco è avvenuto il Giovedi, nella città di Daraa.

acthung! warnig! to all Nations in the World, is jihad 322 Bush 666 Obama GENDER nazi ONU Sharia ---- 24 maggio IN EVIDENZA: SERVIZI USA-NATO-SAUDITI STABILISCONO BASI DI AL-QAEDA IN #UCRAINA USANDO MERCENARI TAKFIRI ADDESTRATI AL TERRORISMO NELLA GUERRA IN #SIRIA. La NATO starebbe allestendo una base per le operazioni contro la Russia in Ucraina. L’Arabia Saudita recluta jihadisti da tutta Europa, di cui 5000 per l’Ucraina armati e addestrati in Polonia e Ucraina da un mese.
Tuttavia, il comando di questa forza non sarà di Kiev o Langley, ma degli elementi più estremisti che combattono in Siria e in Iraq. NATO e Arabia Saudita fanno dell’Ucraina una base operativa di al-Qaida, AQIU (al-Qaida In Ucraina).
Molti dei reclutati sono veterani della guerra siriana sopravvissuti alla lotta intestina tra i gruppi ribelli e all’assalto dell’esercito siriano.
LA JUNTA DI KIEV ADERISCE AD AL-QAIDA
(testo di Gordon Duff, traduzione di Alessandro Lattanzio)
La vera al-Qaida
Al-Qaida ha a lungo guardato la Siria come la “seconda vita” dell’organizzazione che avrebbe fatto il suo tempo. La vera al-Qaida non è mai stata l’erede dei famosi mujahidin di Usama bin Ladin, come detto nella mitologia popolare. Negli anni ’90, bin Ladin continuò a lavorare con la CIA anche se gravemente malato. Bin Ladin fu curato negli ospedali di Stati Uniti, Pakistan e Golfo sotto la stretta protezione della CIA, a volte anche negli Stati Uniti, che presumibilmente lo ricercava.
Fece diversi viaggi negli Stati Uniti, rimanendo in California e in una suite privata in un hotel a quattro stelle di Washington. Il redattore di Veterans Today ed ex-coordinatore dell’intelligence della Casa Bianca Lee Wanta incontrò bin Ladin a Washington e a Peshawar.
Lì, bin Ladin organizzò il rimpatrio dei missili Stinger che alcuni capi dei mujahidin avevano tentato di vendere sul mercato. In un’intervista del 2012, Wanta affermò che bin Ladin continuava a servire la CIA da intermediario con l’Arabia Saudita e in diverse missioni della CIA con la copertura di capo del gruppo terroristico fasullo “al-Qaida”. Wanta afferma che bin Ladin fu “al fianco degli Stati Uniti fino alla morte”, avvenuta nel dicembre 2013.
Dall’intervista a Wanta:
“Nei primi mesi del 1990, bin Ladin, seriamente malato ai reni, fu portato in una struttura statunitense nel Golfo Persico. Da lì si recò a Los Angeles, atterrando nell’aeroporto Ontario, dove fu accolto da Albert Hakim, rappresentante il presidente Bush (41), Ollie North (libero su cauzione), l’ammiraglio William Dickie, l’avvocato Glenn Peglau e il generale Jack Singlaub, uno dei fondatori della CIA.
Hakim era il rappresentante personale del presidente Bush e responsabile generale del piano. ‘Bud’ McFarlane, una figura dell’Iran-Contra graziata dal presidente Bush nel 1992, faceva parte del gruppo. Bin Ladin poi lasciò Los Angeles per Washington DC. Rimase al Mayflower Hotel. Le riunioni si svolsero presso il Metropolitan Club di Washington.
L’avvocato Glenn Peglau soggiornava al Metropolitan. Mentre era lì, la stanza di Peglau fu scassinata e alcuni “oggetti” rimossi. Nulla venne registrato, classificato o pubblicato, né tale ‘gruppo di lavoro’ fu mai sciolto o mai registrata la conclusione dello status di Usama bin Ladin quale agente della sicurezza del governo degli Stati Uniti. Nel 2001, l’ultima dichiarazione pubblica di Usama bin Ladin negava qualsiasi coinvolgimento negli attacchi dell’11/9. Non ci sono documenti classificati che leghino bin Ladin all’11 settembre o che lo indichino essere un’agente canaglia della CIA‘”.
Al-Qaida, “ralizzazione” di CIA/MI6, ebbe inizialmente il compito di “coprire” un basso e moderato terrorismo sotto falsa bandiera volto a manipolare i prezzi del petrolio e scongiurare i tagli dell’amministrazione Clinton nella spesa per la Difesa. L’11/9 ha cambiato tutto. La dozzina di informatori dell’FBI e agenti secondari della CIA che creò al-Qaida divenne un esercito fittizio di jihadisti altamente qualificati con enormi basi sotterranee in tutto l’Afghanistan che secondo il segretario della Difesa Donald Rumsfeld, in un’intervista al giornalista Tim Russert, erano “profondi dieci piani e capaci di ospitare migliaia di combattenti”. Rumsfeld parlava di ospedali sotterranei e unità corazzate in decine di basi sotterranee nascoste, secondo Rumsfeld, in tutto l’Afghanistan.
Come l’umorista statunitense Jim W. Dean dice spesso,
“Non puoi montarci delle cose del genere“. Tuttavia, come mostra tale grafico, il segretario della Difesa Rumsfeld fece esattamente ciò e migliaia di statunitensi sono morti a caccia del “sogno irrealizzabile” di Rumsfeld.
In 13 anni di guerra in Afghanistan non sono stati trovati tali impianti, né alcuna reale forza di al-Qaida è mai stata scoperta, anche se gli Stati Uniti affermano di aver ucciso “il numero due di al-Qaida” in otto diverse occasioni e di avere “ri-ucciso” Usama bin Ladin almeno una volta. In Gran Bretagna, dopo anni di stallo, spuntano parti “non redatte” dell’inchiesta Chilcot sull’intelligence falsificata che portò alla guerra in Iraq, che non solo menzionano le misteriose “basi di al-Qaida/UFO” di Rumsfeld, ma prendono atto dell’incapacità di produrre le prove dell’esistenza di al-Qaida.
Non c’era alcuna forza combattente di al-Qaida, non fino a quando fu necessaria in Siria. Lì le forze speciali statunitensi, finanziate da Arabia Saudita e Qatar, ed aiutate da Israele, Turchia e Giordania, istituirono campi di addestramento e cominciarono un diffuso reclutamento di terroristi da tutto il mondo musulmano. Al-Qaida è molto reale ora, rapisce ragazze in Nigeria come Boko Harum, usa autobombe in Kenya e minaccia una dozzina di nazioni africane. Ora al-Qaida, sostenuta dai movimenti islamisti georgiano e ceceno, va in Ucraina. La nuova al-Qaida si affianca al regime ultranazionalista a Kiev, tuttavia, è sempre una creatura di CIA/MI6.
I jihadisti tornano a casa
L’Unione europea a lungo teme il ritorno dei mercenari jihadisti, veterani delle atrocità in Siria. I capi dei vari servizi di sicurezza della NATO sono in estasi di fronte alla prospettiva di vedere questi combattenti, radicalizzati e addestrati, inviati in Ucraina.
L’idea di usare al-Qaida come esercito mercenario contro la Russia dovrebbe sembrare “troppo bella per essere vera” per i capi europei, in particolare i polacchi che hanno un ruolo attivo nel sostenere il terrorismo in Ucraina. Al-Qaida ha gustato il “sangue cristiano” in Siria.
Per coloro che pensano che si limiterà agli ucraini russofoni, il gruppo che punta all’Arabia Saudita potrebbe essere ben più delirante.
Dall’articolo di Lada Ray su Trendcast del 6 maggio 2014: “L’organizzazione islamica dell’Ucraina (nota: affiliata ad al-Qaida) ha annunciato che 5000 mercenari islamici arriveranno da Germania, Turchia, Azerbaigian e Georgia.
Il principe saudita Bandar Bush, noto finanziatore del terrorismo islamico e di al-Qaida, confidente della famiglia Bush, ha annunciato l’invio di migliaia di mercenari contro la Russia per aver fermato l’invasione degli Stati Uniti della Siria. Tutti questi mercenari sono stati inviati a Kiev per reprimere le insurrezioni popolari contro la giunta di Kiev nel Sud e nell’Est dell’Ucraina“.
Pollai da arrostire
Il piano per la costruzione dell’Ucraina come Stato dell’apartheid, “Israele dell’Europa orientale”, un enclave fondamentalista per sfruttare rancori storici e odi etnici, è a buon punto. Il massacro del 2 maggio 2014 ad Odessa è solo l’inizio. Sono passi evidentemente destinati a portare le forze russe in Ucraina orientale per fermare la dichiarata politica della pulizia etnica di Kiev. La censura sulla stampa occidentale, in particolare sull’uso di armi chimiche contro i separatisti a Odessa e Donetsk, giustappone la retorica dell’occidente riguardo all’uso delle WMD in Siria e altrove.
In una dichiarazione rilasciata oggi:
“La dichiarazione ufficiale del Ministero degli Esteri della Repubblica Popolare del Donetsk alle autorità di Kiev riguardanti l’uso di armi chimiche, il 6 maggio 2014 nella città di Marjupol, per mano di unità armate sotto l’autorità di Kiev, che durante l’assalto del consiglio comunale hanno usato armi chimiche di tipo sconosciuto.
I difensori del Consiglio Comunale lasciarono il posto per le armi chimiche. Molti sono stati feriti alle vie di respirazione con conseguenze sulla salute e pericolo di vita… Il suddetto caso di uso di armi chimiche da parte delle autorità di Kiev, rientra pienamente nella definizione della “Convenzione su proibizione di sviluppo, produzione, immagazzinaggio ed uso di armi chimiche” (vedasi sezione “Definizioni e criteri”, comma 1)“.
Così, le stesse armi indicate da Seymour Hersh nell’impiego di al-Qaida e dei suoi affiliati contro il popolo siriano, ora appaiono in Ucraina. Con questo anche noi notiamo il flusso di combattenti di al-Qaida/al-Nusra. addestrati dalla CIA. Coloro che credono che non si rivolteranno contro i loro padroni, sbaglieranno di nuovo calcolo.
################
Gordon Duff è un marine veterano della guerra del Vietnam, che ha lavorato per decenni sulla questione dei veterani e prigionieri di guerra, ed è consultato dai governi sulla sicurezza. E’ capo-redattore e presidente del consiglio di Veterans Today, per la rivista online “New Oriental Outlook“.
################
link originale http://journal-neo.org/2014/05/16/kiev-junta-joins-al-qaeda/
traduzione a cura di http://aurorasito.wordpress.com/2014/05/16/la-junta-di-kiev-aderisce-ad-al-qaida/
################
LEGGERE ANCHE IL PROFETICO:
“RIVOLUZIONE UCRAINA”, “CAVALLO DI TROIA” PER INTRODURRE LE “PRIMAVERE ARABE” IN EUROPA
http://terrasantalibera.wordpress.com/2014/03/06/rivoluzione-ucraina-cavallo-di-troia-per-introdurre-le-primavere-arabe-in-europa-dichiarazione-di-dissociazione/
################
reported by http://syrianfreepress.wordpress.com/2014/05/23/kiev-nato-junta-joins-al-qaeda/

#Siria, Decine vittime e feriti in 3 attentati terroristici del fronte Nusra, con autobombe, seguiti da razzi su diversi zone di Homs,  Il Fronte Qaedista Nusra ha eseguito 3 attentati suicida con autobomba in quartiere residenziale di Zahra, sotto il ponte della raffineria di Banias e rotatoria Fakhurah a Homs, seguiti dal lancio di razzi Grad sui quartieri residenziali Al-Arman (armeno) e Abbasiah, provocando decine di vittime e feriti tra cui tre bambini. Fonti locali hanno descritto questi vili attacchi come un vero e proprio massacro contro il popolo siriano e i cittadini di Homs. Una prodezza storica: Dopo 18 mesi di assedio, la prigione di Aleppo, la "Alcazar" la Siria è stato rilasciato dalle forze dell'esercito siriano e Hezbollah
"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""
Con grande gioia vi diamo il benvenuto a dare questa notizia certamente pieno di rabbia tuguri della "stampa libera" occidentale. Prima del previsto, le difese dei fronti Al-Nusra anteriori sono crollati nella città settentrionale di Aleppo. Le forze armate siriane stabilite completo controllo sul popolo di Heelaan e culmine Akool. Le difese di Al-Nusra sono stati scoperti e sono stati abbandonati, in una scena che ha descritto come "anarchico", con 23 millimetri cannoni, mortai e scatole di munizioni lasciate come testamento per lo shock improvviso delle forze dopo l'assalto dell'esercito siriano. Una brigata di fanteria fu il primo a raggiungere le mura della prigione di Aleppo, prendendo il controllo completo su di esso dopo 18 mesi di eroica resistenza.
Fonti di campi terroristici hanno riferito la resa di tutti i gruppi situati nella zona della prigione: Jabhat Al-Islam, "Al-Al-Khadhraa Kateebat` Al-Khaleejiyya "e il sedicente Esercito siriano libero. Sono stati i primi a disertare. L'esercito siriano ha preso il pieno controllo della Power Station e arco industriale Shaykh Al-Najjar in operazioni di improvvise ed efficaci, tutto parte dell'operazione stella Canopo.
I EAS (Forze Tiger) e Hezbollah spostati nella prigione da ovest tiene il perimetro orientale sotto il controllo dei EAS. La battaglia infuriava nella zona con diverse armi e diverse unità coinvolte. Nell'immagine che si apre questa storia vediamo la prima brigata di fanteria dell'esercito siriano a contatto con la prigione di Aleppo.
Nelle prime ore di oggi, e la bandiera nazionale siriano svolazzavano nella prigione centrale di Aleppo Il capo del rilascio colonnello Sohail Al-Hassan, soprannominato "El Tigre" è stato comandante delle Forze Speciali incaricato di rompere il sito. E 'noto come un comandante veterano che non ha mai perso una battaglia, molto amato e di fiducia dai suoi soldati, che vogliono combattere sotto di lui, è per questo che i suoi uomini si chiamano "Tiger Forza."
Qual è stata l'importanza della prigione di Aleppo?
1. Carcere è una fortezza situata in una zona strategica perché si trova vicino alla strada principale fornitura di mercenari terroristi in Aleppo.
2. In carcere ci sequestrato circa 3.000 terroristi pericolosi, incluse le tabelle e capi, che hanno cercato di unirli per liberare le campagne terroristiche contro il popolo siriano. Indubbiamente, questa vittoria dell'esercito siriano è stato un enorme passo indietro morale contro i mercenari wahabiti e complici dell'Occidente, in particolare il regime degli Stati Uniti. Nell'immagine sottostante, la gioia di detenuti comuni, il cui destino è stato sigillato se sono entrati mercenari della NATO.
Prime immagini dal carcere dopo il rilascio
""""""""""" Tras 18 meses de asedio, la prisión de Alepo(Siria), ha sido liberada por las fuerzas del Ejército Sirio y Hezbollah: http://t.co/QDBKpMAEku

stop al terrorismo islamico Occidentale ONU Bildenberg Troika Merkel stop. [ #Siria, Presidente al-#Assad: L'importanza del ruolo della #Russia risiede nel proteggere la stabilità nel mondo Damasco, (SANA) il presidente Bashar al-Assad ha ricevuto Sabato una delegazione governativa russa guidata dal vice primo ministro Dmitry Rogozin, responsabile della parte russa del comitato commerciale siriano-russo per la cooperazione economica, scientifica e tecnica. I colloqui durante l'incontro hanno trattato le relazioni bilaterali tra la Siria e la Russia e l'importanza di ampliare gli aspetti della cooperazione in corso, durante i quali il presidente al-Assad ha apprezzato la posizione della Russia a sostegno del popolo siriano nella loro guerra contro il terrorismo. Il presidente Assad ha affermato il ruolo della Russia nel mantenimento della stabilità nel mondo e far fronte ai tentativi occidentali di dominare i paesi della regione. Il presidente al-Assad ha chiarito che l'Occidente ha sempre cercando, di volta in volta, di sottomettere i paesi che non sono d'accordo con la sua egemonia in vari modi, però, il più pericoloso di questo modo è il sostenimento all'estremismo e il terrorismo in tali paesi per destabilizzarli e indebolirli. Il presidente ha aggiunto che le pratiche dell'occidente richiedono la formazione di un movimento internazionale per esercitare pressioni sui paesi che sostengono il terrorismo x cessare il loro sostegno. Da parte sua, Rogozin ha sottolineato la ferma posizione della Russia nel rafforzare la fermezza della Siria e la sua completa disponibilità per consolidare la cooperazione tra le due parti in vari modi, esprimendo la speranza che l'incontro comitato congiunto dei due paesi si terrà presto. Ha descritto la politica dell'occidente verso la Siria come "ignora i veri interessi del popolo siriano, affermando che le elezioni presidenziali acquistano grande importanza alla luce delle attuali circostanze perché danno ai siriani l'opportunità di esprimere la loro volontà e plasmare il futuro della loro paese lontano dai dettati stranieri. In una dichiarazione dopo la riunione, Rogozin considerato la politica occidentale verso la Siria e le elezioni presidenziali come "immorale e ignora gli interessi del popolo siriano". Egli ha invitato i paesi occidentali a prendere una posizione simile a quella della Russia e dei paesi che non vedono alcuna alternativa al dialogo politico come unica soluzione alla crisi siriana. Le elezioni presidenziali della Siria, Rogozin ha detto: "Le elezioni presidenziali siriani guadagnano legittimità dal fatto che esse si svolgono secondo la costituzione della Repubblica araba siriana e nel tempo legale prestabilito, e guadagnano una grande importanza dal dialogo e la riconciliazione nazionale che permette al popolo di scegliere il loro legittimo presidente". Rogozin ha sottolineato che l'invio di parlamentari russi per stare al passo con le elezioni presidenziali in Siria è dovuta dalla collaborazione tra le due strutture parlamentari, aggiungendo che anche con la presenza di autorità di vigilanza, non ci sono garanzie e non escluderemo i futuri tentativi di dubitare i risultati delle elezioni presidenziali in Siria.

#Idleb I raggruppamenti terrorstici in zona hanno appena annunciato l'inizio di un'operazione chiamata "Con l'aiuto di dio". Per tutta risposta, le aquile siriane hanno effettuato 4 incursioni ad alta precisione che, "con l'aiuto di Dio", hanno avuto effetti devastanti sui sudetti raggruppamenti. Evacuati eroici della guarnigione della prigione centrale Aleppo (11 foto) #Siria, Dopo 18 mesi di una leggendaria resistenza, Le forze dell'esercito siriano e delle forze di sicurezza hanno iniziato l'evacuazione degli eroici soldati della guarnigione della prigione centrale di Aleppo, resistita per più di un anno agli assalti dei terroristi, insieme ai civili feriti o ammalati.

la nuova cultura islamica di califfo Obama Gender,  TG 24 Siria. 23 ore fa. Questa e' grossa, reggetevi forte: #Raqqa #ISIS Il noto gruppo qaedista filo saudita ha emesso oggi una fatwa che vieta la pratica dell'anestesia (sia totale che locale) durante le operazioni chirurgiche; cosi come vieta l'uso dell'alcool e i disinfettanti. Le farmacie, i medici e le strutture sanitarie DEVONO consegnare tutto il materiale relativo per essere distrutto in quanto e' contro la sciariah sharia. I medici e gli operatori sanitari se vengono colti mentre ne fanno uso saranno puniti con 50 frustate la prima volta e decapitati alla seconda. Orrore proprio nella mesopotamia dove naque l'anestesia 3000 a.c. (metodo pressione sulla carotide). Non trovo parole.. Qualcuno ne ha?

le politiche islamiche di Obama ..  4 TERRORISTI SUICIDI (3 stranieri+1 siriano) DOPO ATTACCO CON VEICOLI-BOMBA FUORI IDLIB: UNO É AMERICANO. I 4 trogloditi, che fanno parte delle bande mercenarie di dementi scelti di al-Nusra, hanno eseguito i quattro attentati suicidi ad al-Arbaeen, sulle montagne intorno Idlib, prendendo di mira alcuni posti di blocco dell'Esercito Arabo Siriano. I kamikaze provenivano da America, Maldive, Azerbaigian, piú uno psicopatico squilibrato siriano, col cervello danneggiato a causa del troppo prolungato soggiorno nelle fogne inalando il fumo dei liquami. Il terrorista statunitense, nella foto, veniva chiamato Aby Hureira.
SFP ~ http://wp.me/p1P9ia-8IN

TG EN ESPAÑOL: #Siria #Giordania dichiara l'ambasciatore siriano una persona non gradita e chiede che lasci #Amman entro 24ore.
~ Los Sirios Reiteran su Apoyo a las Elecciones y al Ejercito
~ Hizbullah festeja el dia de la Resistencia y la Liberacion
Noticias de Siria, 26/5/2014 ~ Los Sirios Reiteran su Apoyo a las Elecciones y al Ejercito

i nazi Merkel troika Bildenberg, negano la democrazia nel mondo! #Francia #Parigi
L'unione degli studenti siriani in Francia e la comunita' siriana hanno organizzato ieri una giornata di elezioni presidenziali simboliche a Parigi.
La manifestazione si e' organizzata per protestare contro la decisione del governo francese di impedire ai residenti siriani di svolgere il loro diritto democratico piu' elementare. Onore agli onesti siriani in Francia.

Satana Rothschild 322 Bush -- tu sei penoso! PERCHÉ, TU NON MI HAI VOLUTO RESTITUIRE IL SIGNORAGGIO BANCARIO, CHE, CON TUA GEZABELE ELISABETTA II, TU HAI RUBATO A TUTTI I POPOLI, DALLA FONDAZIONE SPA BANCA DI INGHILTERRA?! soltanto, 6 anni fa, tu eri un pitone di 5 metri, oggi, ti sei ridotto ad essere una biscia nera, di pochi centimeri, e domani tu, ti sarai trasformato, in un lombrico invertebrato, che, mangia merda!

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Burma: The Burmese military is implicated in some of the world‘s worst human rights, abuses, including rape, torture, ethnic cleansing, conscription of child soldiers, and particularly severe religious freedom violations. These abuses continued in the past reporting period, despite November 2010 elections that installed a new civilian government and some initial reforms announced during 2011-2012. Religious groups, particularly ethnic minority Christians and Muslims and Buddhist monks suspected of engaging in anti-government activity, faced intrusive monitoring, arrest, mistreatment, destruction or desecration of property, severe restrictions on worship, education, and religious activities, and targeted violence. Monks are still imprisoned for participating in peaceful demonstrations in 2007, and the ban on independent Protestant ―house church activities remains. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] China: The Chinese government continues to violate severely its international obligations to protect the freedom of thought, conscience, and religion or belief. Religious groups and individuals considered to threaten national security or social harmony, or whose practices are deemed superstitious, cult-like, or beyond the vague legal definition of ―normal religious activities face severe restrictions, harassment, detention, imprisonment, and other abuses. Religious freedom conditions for Tibetan Buddhists and Uighur Muslims remain particularly acute, as the government broadened its efforts to discredit and imprison religious leaders, control the selection of clergy, ban certain religious gatherings, and control the distribution of religious literature by members of these groups. The government also detained hundreds of unregistered Protestants in the past year and stepped up efforts to shutter ―illegal meeting points and public worship activities. Dozens of unregistered Catholic clergy remain in detention or have disappeared, and relations between the Vatican and Beijing have declined in the past year. Falun Gong adherents continue to be targeted by extralegal security forces and tortured and mistreated in detention. The Chinese government also continues to harass, detain, intimidate, disbar, and forcibly disappear attorneys who defend vulnerable religious groups. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Egypt: Over the past year, the Egyptian transitional government continued to engage in and tolerate systematic, ongoing, and egregious violations of freedom of thought, conscience and religion or belief. Serious problems of discrimination, intolerance, and other human rights violations against members of religious minorities, as well as disfavored Muslims, remain widespread in Egypt. Violence targeting Coptic Orthodox Christians increased significantly during the reporting period. The transitional government has failed to protect religious minorities from violent attacks at a time when minority communities have been increasingly vulnerable. This high level of violence and the failure to convict those responsible continued to foster a climate of impunity, making further violence more likely. During the reporting period, military and security forces used excessive force and live ammunition targeting Coptic Christian demonstrators and places of worship resulting in dozens of deaths and hundreds of injuries. The government also continued to prosecute, convict, and impose prison terms on Egyptian citizens charged with blasphemy. Implementation of previous court rulings – related to granting official identity documents to Baha‘is and changing religious affiliation on identity documents for converts to Christianity – has seen some progress but continues to lag, particularly for Baha‘is. In addition, the government has not responded adequately to combat widespread and virulent anti-Semitism in the governmentcontrolled media. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Eritrea: Systematic, ongoing, and egregious religious freedom violations continue in Eritrea. These violations include: torture or other ill-treatment of thousands of religious prisoners; arbitrary arrests and detentions without charges of members of unregistered religious groups; a prolonged ban on public religious activities; revocation of citizenship rights of Jehovah‘s Witnesses; interference in the internal affairs of registered religious groups; and inordinate delays in responding to registration applications from religious groups. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Iran: The government of Iran continues to engage in systematic, ongoing, and egregious violations of religious freedom, including prolonged detention, torture, and executions based primarily or entirely upon the religion of the accused. Iran is a constitutional, theocratic republic that discriminates against its citizens on the basis of religion or belief. During the past year, religious freedom conditions continued to deteriorate, especially for religious minorities, most notably Baha‘is, as well as Christians and Sufi Muslims, and physical attacks, harassment, detention, arrests, and imprisonment intensified. Even the recognized non-Muslim religious minorities protected under Iran‘s constitution – Jews, Armenian and Assyrian Christians, and Zoroastrians – faced increasing discrimination, arrests, and imprisonment. Majority Shi‘a and minority Sunni Muslims, including clerics who dissent, were intimidated, harassed, and detained. Dissidents and human rights defenders were increasingly subject to abuse and several were sentenced to death and even executed for the capital crime of waging war against God. Heightened anti-Semitism and repeated Holocaust denials by senior government officials have increased fear among Iran‘s Jewish community. Since the 1979 Iranian revolution, members of minority religious communities have fled Iran in significant numbers for fear of persecution.IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
Mr Universal Metafisico

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Iraq: The Iraqi government continues to tolerate systematic, ongoing, and egregious religious freedom violations. In the past year, religious sites and worshippers were targeted in violent attacks, often with impunity, and businesses viewed as un-Islamic were vandalized. The most deadly such attacks during this period were against Shi‘a pilgrims. While the Iraqi government has made welcome efforts to increase security, it continues to fall short in investigating attacks and bringing perpetrators to justice. It also took actions against political rivals in late 2011 that escalated Sunni-Shi‘a sectarian tensions. Large percentages of the country‘s smallest religious minorities – which include Chaldo-Assyrian, and other Christians, Sabean Mandaeans, and Yazidis – have fled the country in recent years, threatening these ancient communities‘ very existence in Iraq; the diminished numbers that remain face official discrimination, marginalization, and neglect, particularly in areas of northern Iraq over which the Iraqi government and the Kurdistan Regional Government (KRG) dispute control. Religious freedom abuses of women and individuals who do not conform to strict interpretations of religious norms also remain a concern. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! <
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Nigeria: The past year saw a dramatic rise in sectarian or religiously-related violence in Nigeria, confirming USCIRF‘s warnings in our 2011 Annual Report. Over 800 people were killed, and more than 65,000 displaced, in three days of rioting in northern states following the presidential 2011 elections. Although triggered by political issues, the post-election violence quickly became sectarian. In addition, Boko Haram, a militant group that espouses an extreme and violent interpretation of Islam, has been emboldened by the climate of impunity. Boko Haram has shifted its tactics and emphasis by targeting, killing, and bombing Christians and Christian clergy and threatening to kill all remaining Christians in the north, while continuing its attacks against government officials, as well as killing hundreds of Muslims, including Muslim religious leaders who spoke out against the group. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] North Korea: Despite the December 2011 death of autocratic leader Kim Jong Il and the succession of his son and chosen successor Kim Jong Un, the Democratic People‘s Republic of North Korea (DPRK or North Korea) remains one of the world‘s most repressive regimes, with a deplorable human rights and religious freedom record. There continue to be reports of severe religious freedom abuses occurring during the past year, including: discrimination and harassment of both authorized and unauthorized religious activity; the arrest, torture, and possible execution of those conducting clandestine religious activity; and the mistreatment and imprisonment of asylum-seekers repatriated from China, particularly those suspected of engaging in religious activities, having religious affiliations, or possessing religious literature. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Pakistan: The government of Pakistan continues to both engage in and tolerate systematic, ongoing, and egregious violations of freedom of religion or belief. Pakistan‘s repressive blasphemy laws and other religiously discriminatory legislation, such as the anti-Ahmadi laws, have created an atmosphere of violent extremism and vigilantism. Sectarian and religiously-motivated violence is chronic, and the government has failed to protect members, of the majority faith and religious minorities. Pakistani authorities have not consistently brought perpetrators to justice or taken action against societal leaders who incite violence. Growing religious extremism threatens the freedoms of religion and expression, as well as other human rights, for everyone in Pakistan, particularly women, members of religious minorities, and those in the majority Muslim community who hold views deemed ―unIslamic by extremists. It also threatens Pakistan‘s security and stability. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Saudi Arabia: During the reporting period, systematic, ongoing, and egregious violations of religious freedom continued in Saudi Arabia despite improvements. More than 10 years since the September 11, 2001 attacks on the United States, the Saudi government has failed to implement a number of promised reforms related to promoting freedom of thought, conscience, and religion or belief. The Saudi government persists in banning all forms of public religious expression other than that of the government‘s own interpretation of one school of Sunni Islam; prohibits churches, synagogues, temples, and other non-Muslim, places of worship; uses in its schools and posts online state textbooks that continue to espouse intolerance and incite violence; and periodically interferes with private religious practice. There have been numerous arrests and detentions of Shi‘a Muslim dissidents, partly as a result of increasing protests and demonstrations related to 2011 uprisings in the region, and Ismaili Shi‘a Muslims continue to suffer repression on account of their religious identity. Members of the Commission to Promote Virtue and Prevent Vice (CPVPV) continue to commit abuses, although their public presence has diminished slightly and the number of reported incidents of abuse has decreased in some parts of the country. In addition, the government continues to be involved in supporting activities globally that promote an extremist ideology, and in some cases, violence toward non-Muslims and disfavored Muslims. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Sudan: Systematic, ongoing, and egregious violations of freedom of religion or belief continue in Sudan. Violations include: the criminalization, subject to the death penalty, of apostasy; the efforts by the government in Khartoum to impose its restrictive interpretation of Shari‘ah (Islamic law) on Muslims and non-Muslims; attacks and threats against the Christian community; the application of the Public Order Act and related laws and use of floggings for undefined acts of ―indecency and ―immorality; the denial of public religious expression and persuasion of Muslims by non-Muslims, while allowing proselytizing of nonMuslims by Muslims; and the difficulty in obtaining permission to build churches, as compared to government funding of mosque construction.IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Tajikistan: The religious freedom situation in Tajikistan further deteriorated during the reporting period, as it has over the past several years, leading to systematic, ongoing, and egregious violations of freedom of religion or belief. The state suppresses and punishes all religious activity independent of state control, and imprisons individuals on unproven criminal allegations linked to religious activity or affiliation. The Tajik government‘s restrictions on freedom of religion or belief primarily affect the country‘s majority Muslim community, but also target minority communities viewed as foreign-influenced, particularly Protestants and Jehovah‘s Witnesses. Jehovah‘s Witnesses are banned and, as a result, that, community has faced numerous official penalties, including allegations of inciting interreligious discord. In recent years, the Tajik government has destroyed a synagogue, a church, and three mosques, and it has closed down hundreds of unregistered mosques, including 50 in early 2011. Turkey: Due to the Turkish government‘s systematic and egregious limitations on the freedom of religion or belief that affect all religious communities in Turkey, and particularly threaten the country‘s non-Muslim religious minorities, USCIRF recommends Turkey be designated a ―country of particular concern. The Turkish government, in the name of secularism, has long imposed burdensome regulations and denied full legal status to religious groups, violating the religious freedom rights of all religious communities. These restrictions, including policies that deny non-Muslim communities the rights to train clergy, offer religious education, and own and maintain places of worship, have led to their decline, and in some cases, their virtual disappearance. Turkey has a democratic government, and the country‘s constitution protects the freedom of belief and worship. While the political climate in Turkey is generally more open to public debate on religious freedom matters and the government has recently taken some positive steps on property, education, and religious dress, these ad hoc announcements have not resulted in systematic changes in constitutional and legal structures that would remedy violations of religious freedom for non-Muslim minorities. Longstanding policies continue to threaten the survivability and viability of minority religious communities in Turkey.IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Turkmenistan: Severe religious freedom violations and official harassment of religious adherents persist in Turkmenistan. Despite a few limited reforms undertaken by President Berdimuhamedov since 2007, the country‘s laws, policies, and practices continue to violate international human rights norms, including those on freedom of religion or belief. Police raids and other harassment of registered and unregistered religious groups continue. The highly repressive 2003 religion law remains in force, causing major difficulties for religious groups to function legally, and has justified police raids and arrests. Turkmen law does not allow a civilian alternative to military service, and six Jehovah‘s Witnesses are imprisoned for conscientious objection. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Uzbekistan: Since Uzbekistan gained independence in 1991, its government has systematically and egregiously violated freedom of religion or belief. The Uzbek government violates the full range of human rights and harshly penalizes individuals for independent religious activity regardless of their religious affiliation. A restrictive religion law facilitates the government‘s control over all religious communities, particularly the majority Muslim community. The government continues to arrest Muslims and repress individuals, groups, and mosques that do not conform to officially-prescribed practices or that it claims are associated with extremist political programs. Thousands of such persons remain imprisoned as alleged extremists, including many who reportedly are denied due process and subjected to torture. While Uzbekistan does face security threats from members of groups that advocate or perpetrate violence in the name of Islam, the government arbitrarily applies vague anti-extremism laws against many Muslims and others who pose no credible threat to security. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

*[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] Vietnam: The government of Vietnam continues to control all religious communities, restrict and penalize independent religious practice severely, and repress individuals and groups viewed as challenging its authority. Religious activity continues to grow in Vietnam and the government has made some important changes in the past decade in response to international attention, including from its designation as a ―country of particular concern (CPC). Nevertheless, individuals continue to be imprisoned or detained for reasons related to their religious activity or religious freedom advocacy; independent religious activity remains illegal; legal protections for government-approved religious organizations are both vague and subject to arbitrary or discriminatory interpretations based on political factors; and new converts to ethnic-minority Protestantism and members of one Buddhist community face discrimination, intimidation, and pressure to renounce their faith.IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

** Read full report, criminals country: Afghanistan, africa, Algeria, Azerbaijan, Bahrain, Bangladesh, Belarus, Bhutan, blasphemy, Boko Haram, Brunei, BURMA, Chechnya, China, christen, christenverfolgung, Christian Persecution, Colombia, Comoros, Cuba, Death Penalty, discrimination, Djibouti, egypt, eritrea, Ethiopia, India, indonesia, iran, iraq, islam, jihad, Jordan, Kazakhstan, killed, Kuwait, Kyrgyzstan, Laos, Libya, Malaysia, Maldives, Mauritania, morocco, north korea, Northern Nigeria, Oman, pakistan, Palestinian Territories, Qatar, Religious Freedom 2012 Annual Report, Saudi Arabia, somalia, sudan, Syria, Tajikistan, terror, Tunisia, turkey, Turkmenistan, United Arab Emirates, uzbekistan, verfolgung, Vietnam, whipped, yemen. IN NOMINE PATRIS, ET FILII ET SPIRITUI SANCTO + Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
 ·
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

Formula di Scomunica: Amati nel Signore Gesù Cristo, vi è noto che vi abbiamo varie volte e con vari metodi dichiarato il grande peccato commesso, e la nefanda offesa arrecata dal nostro co-membro [ farisei, salafiti, anticristi, massoni, comunisti, sharia, ONU, Bildenberg, FMI, Gmos, Gender, demoni, razzisti, usurai, satanisti, naturalisti, pervertiti, traditori, talmud satanic agenda NWO 666, Corano, Merkel, Obama, Bush, Rothschild, benjamin netanyahu, ipocriti, bugiardi, ladri, assassini ], al fine che egli, mediante la vostra ammonizione Cristiana e preghiere a Dio, potesse essere portato a ravvedimento, e così essere liberato dai vincoli del diavolo (dai quali egli è tenuto prigioniero), e ricuperato per la volontà del Signore. Ma non possiamo nascondervi, con grande tristezza, che non è comparso dinanzi a noi ancora nessuno che ci abbia dato minimamente di comprendere che egli, mediante le frequenti ammonizioni dategli (sia in privato come davanti a testimoni, ed in presenza di molti) sia giunto ad un qualsiasi rimorso per i suoi peccati, o abbia mostrato il minimo segno di vero ravvedimento. Dal momento che egli aggrava il suo peccato giornalmente (che in se stesso non è piccolo), mediante la sua testardaggine, e dal momento che vi abbiamo fatto sapere la scorsa volta che, in caso non si fosse ravveduto dopo tal pazienza mostratagli dalla Chiesa, avremmo dovuto trovarci sotto la sgradevole necessità di essere ancora più addolorati per lui, e giungere all’ultimo rimedio, noi dunque al presente ci troviamo nella necessità di procedere a questa scomunica secondo il comando e l’incarico datoci da Dio nella Sua santa Parola; al fine che egli possa così essere condotto (se possibile) a vergogna per i suoi peccati, e similmente che noi non mettiamo in pericolo, mediante questo corrotto e finora incurabile membro, l’intero corpo della Chiesa, e che il nome di Dio non sia bestemmiato. Dunque noi, i ministri e governatori della Chiesa di Dio, essendo qui assemblati nel nome ed autorità del nostro Signore Gesù Cristo, dichiariamo davanti a voi tutti che per le predette ragioni noi abbiamo scomunicato, e con queste scomunichiamo [Nome] dalla Chiesa di Dio, e dalla comunione con Cristo, ed i santi sacramenti, e da tutte le benedizioni e benefici spirituali, che Dio promette e conferisce alla Sua Chiesa, fino a che egli ostinatamente ed impenitentemente persiste nei suoi peccati, e che deve quindi essere ritenuto da voi come un pagano ed un pubblicano, secondo il comando di Cristo (Matteo 18), che dice che qualsiasi cosa i Suoi ministri legano sulla terra, sarà legata in cielo. Inoltre vi esortiamo, amati Cristiani, a non aver compagnia con lui, così che egli possa vergognarsi, tuttavia non ritenetelo un nemico, ma ammonitelo sempre come fareste con un fratello. Nel frattempo che ognuno sia da tale e simili esempi messo in guardia, affinchè tema il Signore, e badi diligentemente a se stesso, "se pensa di stare in piedi, a che non cada;" ma avendo vera comunione con il Padre ed il Suo Figlio Gesù Cristo, insieme con tutti i fedeli Cristiani, rimanga fermo in essa fino alla fine, e così ottenga l’eterna salvezza. Voi avete visto, amati fratelli e sorelle, in qual maniera questo nostro fratello scomunicato ha cominciato a cadere, e per gradi è giunto a rovina; osservate quindi quanto è sottile Satana, nel portare l’uomo a distruzione, e nel sottrargli tutti i mezzi salutari di salvezza; state in guardia quindi, contro i più piccoli inizi di male, "e poniamo da parte," secondo l’esortazione dell’apostolo; "ogni peso ed il peccato che così facilmente ci avvolge, corriamo con pazienza la gara che ci è posta davanti, guardando a Gesù l’autore e il compitore della nostra fede; siate sobri, vigilate e pregate, a che non entriate in tentazione. Oggi, se udrete la voce del Signore, non indurite i vostri cuori, ma compite la vostra salvezza con timore e tremore;" ed ognuno si ravveda dei suoi peccati, a meno che Dio non ci umili di nuovo e siamo obbligati a lamentare qualcuno di voi; ma che voi possiate con un solo accordo, vivendo in tutta pietà, essere la nostra corona e gioia nel Signore. Poiché è Dio che opera in noi, sia di volere che di fare, dal Suo beneplacito, invochiamo il Suo santo nome con la confessione dei nostri peccati, dicendo: O Dio giusto e Padre misericordioso, noi lamentiamo i nostri peccati davanti alla Tua alta maestà, e riconosciamo che abbiamo meritato l’afflizione e tristezza causataci dalla rimozione di questo nostro ex co-membro, sì, noi tutti meritiamo, se Tu entrassi in giudizio con noi, per ragione delle nostre grandi trasgressioni, di essere tagliati via e banditi dalla Tua presenza. Ma O Signore, Tu sei misericordioso verso di noi a motivo di Cristo, perdonaci le nostre trasgressioni, perché noi ci ravvediamo di cuore di esse, e opera quotidianamente nei nostri cuori una più grande misura di tristezza per essi, così che possiamo, temendo i Tuoi giudizi che tu esegui contro i duri di collo, sforzarci di piacerti; concedici di evitare ogni polluzione del mondo, e coloro che sono tagliati fuori dalla comunione della Chiesa, così che non ci rendiamo noi stessi partecipi dei loro peccati; e che colui che è scomunicato possa giungere a vergognarsi dei suoi peccati, e dal momento che Tu non desideri la morte del peccatore, ma che egli si ravveda e viva, e che il seno della tua Chiesa è sempre aperto per coloro che si convertono dalla loro malvagità, noi quindi Ti imploriamo umilmente di accendere nei nostri cuori un pio zelo, così che possiamo adoprarci, con buone ammonizioni ed esempi Cristiani, a portare di nuovo questa persona scomunicata sulla retta via, insieme con tutti coloro che, attraverso incredulità o dissolutezza di vita, si sviano. Dà la Tua benedizione alle nostre ammonizioni, che possiamo aver ragione per essa di gioire di nuovo in lui, per il quale ora dobbiamo far cordoglio, e che il Tuo santo Nome possa essere lodato, attraverso il nostro Signore Gesù Cristo, che ci ha insegnato a pregare: Padre nostro che sei nei cieli: santificato sia il Tuo nome. Venga il Tuo regno. Sia fatta la Tua volontà come in cielo così anche sulla terra. Dà a noi oggi il nostro pane quotidiano. E rimetti a noi i nostri debiti, come anche noi rimettiamo ai nostri debitori. E non condurci in tentazione, ma liberaci dal maligno, perché Tuo è il regno e la potenza e la gloria in eterno. Amen.
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
10 ore fa

Satana -- tu e i tuoi? ora, dovete bruciare! *[ all new nazi ONU Sharia OCI Pharisees, IMF cult talmud satanic agenda NWO 666 ]] U.S. Commission on International Religious Freedom 2012 Annual Report, in Christian Persecution /by Keith Davies. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
11 ore fa

Benjamin Netanyahu Caifa fariseo talmud satanico, ipocrita assassino usuraio, Illuminato da Lucifero -- come? tu non sapevi, che, dietro Yeshua Ha-Mashiach ( l'agnello ), poi, sarebbe venuto UNIUS REI, il leone di Giuda? peggio per te! non è vero, che, in Israele, c'è la libertà di religione, voi avete trasformato, in un museo, l'alto solaio dell'ultima cena, il luogo della Pentecoste, queste cose, anche, il nazi ottomano Erdogan le ha fatte con Santa Sofia: Ναός τῆς Ἁγίας τοῦ Θεοῦ Σοφίας, in turco: Ayasofya Müzesi), dove Santa Sofia è da intendersi come la Divina Sapienza!
Rispondi
 ·
Mr Universal Metafisico
11 ore fa

http://rescuechristians.org/rescue-christians-first-rescue-in-somalia/
Rescue Christians makes its first Rescue in Somalia. May 19, 2014/0 Comments/in RescueChristians.org Work /by Keith Davies. The life of the Christian is as the life of Christ. It is a struggle. It is a struggle with the forces of evil, in which the light toils and labors for justice, and triumphs even under the force of wood, nails, crowns of thorns, and piercing lances, for “the darkness comprehended it not.” (John 1:5)
It is a struggle in which a man’s closest relations become his enemies, and in which one must deny himself to endure the pains of the struggle. The life of the Christian is not one of peace, but of the sword, for, in the words of Christ, “I am come to set a man at variance against his father, and the daughter against her mother, and the daughter in law against her mother in law. And a man’s foes shall be they of his own household.” (Matthew 10:35-36) Thus is the life of a young man named Abdullahi Aden Ali, a native of Somalia who decided to leave the heresy of Muhammad, take up his cross and follow Christ. His father was entrenched into the false doctrines of Muhammad, obtaining the title of Haji after he went on a pilgrimage (hajj) to Mecca. But even though he was brought up in such a devoutly Islamic household, his own intellect and soul was troubled with the chimerical theology of Muhammad. A struggle was occurring within his own being, with the Spirit wrestling with the flesh in an endless dual to the death. One day he visited a fellow Somali who expressed his disbelief in Islam, and the two commenced a deep discourse on the religion. This man expressed some theological points which, though unknown to him until now, Abdullahi felt a strong inner conviction to be true.
During this time it was known that Somalia was on the brink of a civil war, and this man made known that the teachings of Christ would dissipate the clouds of strife and violence in their land. He told Abdullahi that Christ taught to turn the other cheek in times of persecution; that He walked amongst the poor and was never corrupted by the taint of pride or envy, all concepts and actions that were quite absent in his mind before they were told to him. His new friend also explained that the violent and morally decayed society of Somalia was a result of nothing else but the Islamic religion. Such thoughts forced Abdullahi to wonder as to where he stood within the realm of religious realities. Was he in the true, or false religion? If Islam is inspired by God, then why does cruelty and never-ending war plague Somalia, a devoutly Muslim nation? Abdullahi himself wrote of this experience with his friend:
He believed that the collapse of Somali moral and cultural standards is caused by the Muslim religion. Initially I didn’t agree with him, but gradually I discovered that the lack of love and peace in Islam plays a great role in our people’s way of thinking.
It was at this point that a soaring urge compelled Abdullahi to quench the thirst which his soul suffered, and thus he was determined to endurably walk the path that leads to Divine Truth. Abdullahi’s friend introduced him to an expatriate living in Somalia. There was something unusual and extraordinary about this man which struck him. Firstly, unlike the Muslims, he never hesitated to discuss matters of faith and theology, as opposed to the Islamic clerics who always avoided questions and discourse on such a subject. Secondly, he always took care of his wife and family, a fatherly action almost unknown to the nature of Somali culture. Thirdly, the way he prayed was most foreign, and yet most inspiring, to Abdullahi. It was his Somali friend that introduced Abdullahi to Christianity, but it was this expatriate who first illustrated to him the spirit of Christianity. In his own words: Through my Somali friend I got in touch with Christianity, but through this expatriate I discovered Christianity, and I began to compare the two religions. This man also gave me a Bible and I started to read it. He voraciously perused the Holy Scriptures, joyously walked the luscious meadows of eternal writ, and allowed the brightness of divine truth to caress his wavering soul. He “walketh not in the counsel of the ungodly,” (Pslam 1:1) but instead delighted “in the law of the LORD; and in his law doth he meditate day and night.” (Psalm 1:2) Abdullahi recounted this impactful moment:
I was amazed to discover the similarities between the stories of the Old Testament and the Qur’an. I found the Bible contained a more historical, detailed account. I then investigated critically to find out the historical origin of Islam – something that my people consider an unthinkable thing to do. I started to read the bible very secretly, especially at night time when everybody goes sleep. My heart fell in love with this word in the bible: Romans 8:28, “And we know that all things work together for good for those who love God, who are called according to his purpose.” I realized that God has a purpose for me and I kept reading the Bible for a year and a half again and again without discussing it with any one. Also I learned how to pray… every time I bow down and cry out to the lord. But then, the Sword of Christ was unsheathed, the vicious anger which it provokes in the wicked appeared, and the holy blade cut asunder the bond between Abdullahi and his father. His father angrily approached him and asked, “What is this?” He discovered his Bible and demanded to know for what reason he possessed it. He then severely whipped his son, and ordered his mother not to feed him any food until he be reported to the Sharia court. He then exclaimed to his son these piercing words: It was better for you not to be born.
What they do to Christians in the sharia court in Somalia was horrifying. Just to give you an idea, here is a video a Christian convert in Somalia being beheaded for apostasy: Also, as Shoebat.com reported, the Muslims in Somalia forced two daughters to watch their own mother get beheaded for converting to Christianity, after she went through a sharia trial. More Christians will be killed in Somalia under sharia, and this is why we must rescue them. Rescue Christians has just expanded into Somalia, and we ask you to please click here to make a donation to save Christian lives in Somalia. His father took out a sharp knife and threatened his son, demanding that he give him the password for his Facebook account. Once he opened his account, he saw with his own eyes all of the anti-Islamic statements, and debates with Muslims, that his son was making. His father was enraged, and imprisoned him in his own room. But his mother, filled with maternal sympathy, secretly provided him with food, and told him. Your father is crazy…. now he will kill you, I will try to help you run from him and go to another place. She slipped a note under his door on which was a phone number, and said to her son, When you are ready, tell me and I will open for you the door. This poor Christian remained for two days in a dark room, and he dialed the number of a friend on Facebook, who then referred to him about our organization, Rescue Christians. He dialed our manager, Keith Davies, and cried to him for rescue. Abdullahi, in his own words, recalls the moment: I kept contact with this person… his name was Keith Davies. I called him and told him, “My father wants to kill me and wants to report me to the Islamic court.” After I contacted Keith, I told my mom that I found someone that may help me …and what my mom did was opened the door for me and she told me to run away….she said, “I will say something to your father, but you have to run.” And so he left, and like the prophet Elijah, “ran for his life” (1 Kings 19:3), becoming a sojourning saint, a grain of salt wandering in the midst of death, toiling under the cross that he carried, separated by the Sword of the Holy One from the ungodly, and with the lance of persecution ripping through his side, he denied himself and kept the path of light to the mighty pinnacle of victory. He took refuge in a friend’s home, and continued contact with Keith Davies who sent him $200 and helped him find a route of escape. Sending the money was most difficult, since it is illegal to send cash to Somalia. So we had to send it to Kenya where a contact of ours transferred the money to Abdullahi. He decided to travel to Ethiopia, a more Christian nation, and Keith connected him with a Somali contact living in Ethiopia who would help him obtain sanctuary. The journey was long and arduous, filled with dangerous uncertainties, but fortified by the unending providence of God within the road of destiny.
On Monday, April 28th, 2014, Abdullahi began his traveling. At around midnight he commenced his precarious journey. He hopped into the back of a truck heading for Garoowe, and paid the driver $25, a great amount of money in that part of the world. But, he would not have been in possession of such money if it wasn’t for Rescue Christians who lent it to him. The truck travelled for two hours and arrived in the area of Qardho where a number of robbers met him, and said that they could not pass unless they paid them $316. Abdullahi took up $10 of his own money, and the others in the truck added in from their own pocket. They gave the robbers the money, and the criminals said that they had to wait. After about one hour they were released and they resumed their arduous journey. In the midst of the journey he began looking for a bus that could take him to Hargeisa. But then hunger took him and he decided to enter a restaurant. While he was eating, two police officers approached him and said he was under arrest. They apprehended him and threw him into a cell. He suffered as Paul suffered, when a “commander came up and arrested him and ordered him to be bound with two chains.” (Acts 21:33) He was then interrogated at the police station, and one officer accused him of being a member of the Al-Shabaab terrorist group. Abdullahi denied the charge, and said that he was simply traveling. But they did not listen to him. They instead tossed him into a cell filled with murderers and robbers. The other cell mates immediately attacked him, beating him and searching for money in his pockets, but they found nothing because he had wisely hid the cash in his underwear. Abdullahi recalls his time in the cell:
The cellmates asked me, “Did you kill some one, are you thief?” And I told them that I did nothing but they just put me in prison. The room was very hot… I was sweating and everybody was stinking. I pray to the Lord, asking Him why He did this to me, just silently and from my heart. But God reminded me of the story of Job. then I stayed calm. After 6 hours the officer called out my name and he told me, “You are free to go.” Also he told me to give him some money otherwise he will arrest me again.  With such a story are we reminded of the words of Job: Yet when I hoped for good, evil came; when I looked for light, then came darkness. (Job 30:26) The next morning, after spending all night in a mosquito infested hotel room, Abdullahi caught a bus headed for Hargeisa, and the journey recommenced. But on the way, they were stopped by officers who asked him if he knew anyone in Hargeisa. He said that he did, a man named Abdulkadir. The officers ordered him to dial this man, and when he did, nobody picked up the phone. This provoked suspicion in the officers and so they arrested him. As they did to St. Peter, they “seized him” and “put him in prison,” but “prayer for him was being made fervently by the church of God.” (Acts 12:4-5) They took his shoes and placed him in the cell, and now he stood, barefoot, with no help near him, only the Voice of God ringing the ears of his soul, echoing from the words of holy writ. Four days he stood in captivity. He begged the officer for a phone call to Abdulkadir, and they permitted it. He made the phone call, and with the sound of each ring his heart beat with the highest intensity. He picked up, and promised that he would come by to pick him up. But, when Abdulkadir arrived he did not keep true to his promise, saying that he did not have the time to come for him. Two days later the officers finally let him go. He eventually made it to his destination in Addis Ababa, the capital city of Ethiopia, where he united with our contact in that country. He is now living comfortably in a Christian land, where he can worship God without worry of being oppressed by the Muslim sword, and remain separated by the sublime Sword of Christ, for God “separated the light from the darkness” (Genesis 1:4). He took up his cross, endured the great weight of the wood, took upon himself what the divine destiny brings upon the lives of the saints, felt the nails of the evil one, suffered the lance of the devils, and followed Christ, only to arise as a holy warrior triumphant over darkness, for “Whoever follows me will never walk in darkness, but will have the light of life.” (John 8:12) This is the first rescue mission Rescue Christians has done in Africa, help us save more of these Christians. We are obligated to save them. Please click here to make a donation to save more Christian lives in Somalia.
 ·