DISTRUZIONE CIVILTÀ EBRAICO CRISTIANA

TUTTA LA CIVILTÀ CHE, OBAMA GENDER ONU SHARIA OCI, STA ESPORTANDO IN SIRIA E NEL MONDO! [ QUESTA È LA DISTRUZIONE DELLA CIVILTÀ EBRAICO CRISTIANA, CHE, IL SATANISTA ROTHSCHILD VUOLE OTTENERE A TUTTI I COSTI! ] Pakistani Woman Murdered by Family for Marrying Out of Love. Pregnant Pakistani woman beat to death by family members after marrying the man she loved instead of her cousin. By Elad Benari. First Publish: 5/28/2014, A Pakistani woman who married a man she loved was punished on Tuesday by her family, who beat her to death as a crowd watched outside a courthouse, The Associated Press (AP) reported. The 25-year-old pregnant woman's father, brother and spurned fiancé were among about a dozen male relatives who used bricks and clubs in the killing of Farzana Parveen for disobeying her family's wishes. She suffered massive head injuries and was pronounced dead at a hospital, according to AP. Lahore police charged her father, Mohammad Azeem, with murder, and the others were being sought. Azeem told police he helped kill his daughter because she had shamed the family. "I killed my daughter as she had insulted all of our family by marrying a man without our consent, and I have no regret over it," police investigator Rana Mujahid quoted him as saying. Parveen was attacked as she and her husband, Mohammad Iqbal, arrived at the gates of the Lahore High Court. They went there to dispute charges brought by her father that Iqbal had kidnapped Parveen, who had been engaged to her cousin for several years. Iqbal, 45, was a widower with five children when he began seeing Parveen, he told AP. "We were in love," he said. Iqbal alleged her family wanted to extort money from him before following through with the arranged marriage to her cousin. Tuesday’s murder is just the latest example of “honor killing”, when a woman is murdered by family members who believe she has brought shame or dishonor upon her family. These murders are a common occurrence not just in Pakistan, but throughout the Muslim world. Last month, the private Human Rights Commission of Pakistan reported that 869 women were victims of honor killings in 2013, reported AP. Another Pakistani rights group, the Aurat Foundation, estimates that about 1,000 Pakistani women are killed each year by their families. The phenomenon of honor killing is also prevalent in the Palestinian Authority (PA), both in the PA-assigned areas of Judea and Samaria as well as in Hamas-controlled Gaza. A senior PA official said in February that there had been a rise of over 100% in the number of "honor killings" in 2013 compared to the previous year. The UN organization for women recently decried the rising rates of violence against women in the PA, highlighting that the "worrying increase in the rate of femicide, from 13 in 2012 to 28 in 2013, demonstrates a widespread sense of impunity in killing women."
 ·
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
5 minuti fa

anche questo articolo è una menzogna, sono cristiani, che, hanno rischiato la vita, per attraversare, il deserto del Sinai, perché, infatti, potevano essere catturati dai commercianti di schiavi islamici.. e la loro vita sarebbe finita per sempre. per attraversare? molti di loro sono morti! ] QUESTO È UN MARE DI DOLORE, DI CUI LA LEGA ARABA È RESPONSABILE! DI CUI I FARISEI ROTHSCHILD SONO I RESPONSABILI, LORO HANNO CREATO QUESTA SITUAZIONE ASSURDA.. E POI, È NORMALE CHE, ITALIA E ISRAELE SIANO IN DIFFICOLTÀ! ] Attorney General Says He's 'Willing to Live in South Tel Aviv'. Yehuda Weinstein tells activist May Golan he wants to experience life among the illegal immigrants.  [ sono cristiani che rischiano di essere uccisi dagli islamici, nel loro Paese, quindi, sono dei rifugiati politici, e religiosi ] By Gil Ronen. First Publish: 5/28/2014, Attorney General Yehuda Weinstein says he is willing to come and live in southern Tel Aviv, in order to experience firsthand the plight of local residents, whose neighborhoods have been suffering from a crime wave ever since illegal immigrants flooded them several years ago. May Golan, who has emerged as the most prominent activist for southern Tel Aviv's veteran residents, approached Weinstein at the annual Bar Association conference in Eilat on Tuesday, where she was one of the speakers. “I decided to approach the Attorney General, Mr. Yehuda Weinstein, and tell him about the pain of the residents of the state of soithern Tel Aviv,” wrote Golan on her Facebook page, “and do you know what he told me when I finished talking to him?” "That he is willing to come live next to me and experience what I told him about. Do you think he'll come? I certainly hope so.” The stream of illegal immigrants who entered Israel from Africa in the past decade was effectively blocked when Israel completed its southern border fence last year, but an estimated 100,000 illegals remaiin inside Israel, and deporting them has proved difficult. The state has built special holding facilities where some of the illegals are being detained, but media-savvy leftist organizations have been organizing the immigrants to protest their detention. Riot in Holot. Twelve illegal immigrants who were brought to the Holot detention facility in the Negev last week refused to go to the rooms they were assigned to and demanded that an entire wing in the center be opened up for their use. About 500 detainees joined this protest overnight, and large forces of police and wardens arrived on the scene, and conducted a dialogue with the protesters. The protest ended at about 5:00 a.m. Wednesday morning, when all of the infiltrators went back to their rooms. There was no use of force against the illegals although they caused light damage to some objects in the facility. "The disturbance of the peace by the infiltrators from Eritrea and Sudan does not surprise me in the least,” Golan told Arutz Sheva. “They do not respect or obey any law in Israel, so why should they start now? This is another action that we are receiving courtesy of the radical leftist groups, which encourage the infiltrators to break the law in Israel and violently demand rights that they do not deserve, in order to settle in a country that they entered illegally from the outset. "These lawbreakers must not be allowed to continue to be rewarded for illegally crossing the border into a country that is not theirs, and the detention centers must be enlarged,” Golan added. “The bluff, according to which these are 'refugees,' must be exposed. There are no refugees in Israel, only illegal infiltrators, who came here purely for work and economic reasons.”
 ·
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
37 minuti fa

25/05/2014 Medjugorje Messaggio  nazarenolanciotti  25/05/2014 23:55:36 MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA PACE A MARJIA PAVLOVIC - MEDJUGORJE 25 MAGGIO 2014 http://gloria.tv/?media=615005
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
31 minuti fa (modificato)

President Barack Obama Close to Authorizing Training for Syrian Rebels Officials say Obama is close to authorizing a military-led mission to train moderate Syrian rebels. [ QUESTO ARTICOLO È UNA TRUFFA! L'OPPOSIZIONE SIRIANA, MODERATA, NON POTREBBE VINCERE MAI, DA SOLA, SENZA AL-QAEDA! ] QUINDI, USA FINANZIA AL-QAEDA! ] SE, USA RIMPROVERASSE TURCHIA E ARABIA SAUDITA, I TERRORISTI ISLAMICI, FINIREBBERO IMMEDIATAMENTE, E POI, IL GENOCIDIO DEI CRISTIANI, NON POTREBBE PIÙ FUNZIONARE! ] USA UE, SI ACCANIScono NEL VEDERE DISTRUGGERE TUTTI I POPOLI DEL MEDIO ORIENTE, IN REALTÀ, LORO NON HANNO NESSUNA INTENZIONE DI FERMARE IL TERRORISMO ISLAMICO NEL MONDO.. INFATTI, LA COSA PIÙ OVVIA, cioè, DI CONDANNARE LA SHARIA, NON VIENE FATTA DA NESSUNO! The comments were made by Syrian National Coalition (SNC) president Ahmed Al-Jarba in an interview with the pan-Arab Asharq al-Awsat, and came on the heels of whirlwind of meetings in the U.S., UK and France, in which Al-Jarba appealed for greater support for the rebel Free Syrian Army. Syria's fractured rebel movement has faced a series of setback in the past few months, with regime forces capitalizing on infighting to claw back territory from opposition factions. In March, an American official said the Obama administration was considering allowing shipments of new air defense systems to Syrian rebels.
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
53 minuti fa

questo discorso si può affrontare, da tanti punti di vista: 1°. è: tu non sei Israele, perché, tu sei un massone del talmud, che, hai vergogna di nominare, e sei il peggiore imperialismo Rothschild fariseo satanista! tu non HAI diritto a stare in TERRA SANTA! e infatti Dio ti caccerà di nuovo! 2°. è "ok! condanna la sharia, che, è imperialismo Ummah, genocidio universale, e deporta in Siria tutti i Palestinesi!" Netanyahu: Jerusalem is Our Heart - We Won't Divide Our Heart. [ MA PROPRIO PERCHÉ, TU NON CONDANNI LA SHARIA, CHE, TU SEI UN SATANISTA! ] Netanyahu at the Jerusalem Day celebrations at the Mercaz Harav Yeshiva: Jerusalem is Israel’s eternity.  By Elad Benari. First Publish: 5/28/2014, Prime Minister Netanyahu at the Mercaz Harav Yeshiva. Prime Minister Binyamin Netanyahu said on Tuesday night that Jerusalem is the heart of Israel and, as such, will never be divided again. Netanyahu made the comments in a speech he gave at the annual Jerusalem Day celebrations at the Mercaz Harav Yeshiva. The celebration at Merkaz Harav is traditionally attended by the important figures of Religious Zionist rabbinic and political leadership. This year the dais included, among others, Economy Minister and Jewish Home chairman Naftali Bennett, Housing Minister Uri Ariel, Chief Rabbis David Lau and Yitzchak Yosef, Former Chief Rabbi Shlomo Amar, Dep. Minister of Religion Eli ben Dahan and well known rabbis, including Chief Rabbi of Kiryat Arba-Hevron, Rabbi Dov Lior. Jerusalem Mayor Nir Barkat mentioned that at the annual Jerusalem Award ceremony he had just attended, three out of the twelve recipients were graduates of Merkaz Harav. "I feel at home in Merkaz Harav Yeshiva", said the Prime Minister, "it seems like home to me, because my grandfather knew Rabbi Kook zts"l well and because I knew Rabbi Avraham Shapira zts"l, father of the present dean, very well and respected him greatly." "Those who remember Jerusalem immediately after the Six Day War, it was not a small village nor a large city...and today Jerusalem is a huge city,” said Netanyahu. “Jerusalem is Yad Vashem, Jerusalem is Herzl’s burial place and the Mount of Olives, where my grandparents are buried, as is Menachem Begin,” he continued. “And Jerusalem is also Mount Zion and Mount Moriah and the Western Wall, Jerusalem is Israel’s eternity, it is our heart, and we are guarding our heart - the heart of the nation. We will never divide our heart,” declared Netanyahu. "I am here tonight to rejoice with you in the joy of Jerusalem, and I'm here to strengthen your hands for your diligence in the study of Torah," Netanyahu told the many students and rabbis who were present. "I want to congratulate you with a happy holiday for Jerusalem and for the entire people of Israel,” he concluded. This year marks the 47th year since the unification of the 3,000-year-old capital of the Jewish people, which occurred in the 1967 Six Day War and which is celebrated on Jerusalem Day. Also speaking at the Mercaz Harav celebration on Tuesday night was Housing Minister Uri Ariel, who promised that there will be no more construction freezes in Judea, Samaria or Jerusalem. "There will be no more freezes, we will not accept delays and restrictions in Jerusalem, Judea and Samaria, and we will continue to build in all parts of our country," said Ariel. “Jerusalem will not be divided again. Between the Jordan and the sea there will be only one state, and that is the State of Israel,” he declared.
 ·
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
1 ora fa

Benjamin Netanyahu, Rothschild Obama 322 Bush -- ovunque, arriva la vostra maledizione?, poi, i cristiani devono morire tutti! i popoli sono definitivamente rovinati, tante cose in Libia erano gratis, come pane e benzina e non si pagavano le tasse! [ sono i demoni satanisti, che, si comportano come voi!
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
1 ora fa

Bush 322 kerry -- in base a quale bugia avete ucciso Gheddafi? tutta la sapienza delle bombe della NATO, sollevare il terrorismo islamico, e nessuno può dire, che, non sia il risultato voluto da ONU Sharia OCI, LEGA ARABA USA BILDENBERG, non condannano la sharia, solo perché, temono vada in fumo la loro guerra mondiale! ] Libia, Usa: americani lascino il paese. Allarme sicurezza dopo l'attacco all'abitazione del neopremier. 28 maggio 2014 WASHINGTON, 28 MAG - Gli Stati Uniti raccomandano a tutti i loro cittadini di lasciare "immediatamente" la Libia, a causa della situazione "imprevedibile ed instabile" nel paese. "I viaggiatori siano consapevoli del fatto che essi potrebbero essere rapiti, attaccati o uccisi", avverte il dipartimento di Stato. Ieri in Libia è stata attaccata l'abitazione del neo premier Ahmed Mitig.
    
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
8 ore fa

my JHWH -- io l'ho detto, e loro non mi hanno creduto: " non si ammazza più nessuno, in questo mondo, senza il mio permesso! "
http://yesuniversalbrotherhood.blogspot.com/2014/05/attacco-contro-iran-imminente.html
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
8 ore fa

Benjamin Netanyahu, Rothschild Obama 322 Bush -- VOI SIETE DEI CALUNNIATORI! VOI SIETE DELLE BESTIE! VOI NON AVETE NESSUN RISPETTO DELLA SANTITÀ DI DIO! http://www.israelnationalnews.com [ certamente! i sionisti massoni talmud, della falsa democrazia senza sovranità monetaria, sono nazisti, idolatri farisei e satanisti!  ] The Political Pope Arrives In Israel, di: David Rubin
Pope's Visit to Israel A Victory for Islamic Terrorism
Jack Engelhard
The High Holy Days of Spring
Shalom Pollack
For Shame, Pope Francis
Giulio Meotti
Pope: If Only I Had A Wall Like This !
Zalmi Unsdorfer
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
8 ore fa

Benjamin Netanyahu, Rothschild Obama 322 Bush -- voi avete, tutte, le motivazioni legali, morali, giuridiche, per uccidere gli islamici, di tutta la LEGA ARABA, però voi volete uccidere loro attraverso, la menzogna.. poi questa è la mia domanda: " quale satanismo voi state cercando di nascondere? ".. infatti, nessuno di voi condanna la Sharia, che, è giusto che, debba essere condannata! infatti, uccidendo una nazione islamica alla volta, voi portate definitivamente alla estinzione tutti i cristiani di .. che, poi, proprio questo è il vostro vero obiettivo! ed allora, io dirò la verità: " l'attacco contro l'IRAN è imminente! "
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
8 ore fa

jew pretending to be a Muslim "knockout game." Video : Anti-Semitic 'Knockout Game' Reaches Jerusalem [ stop a fare hollywood, dell'odio, soltanto perché, voi siete i satanisti farisei, che, voi volete annullare i benefici spirituali della visita di Papa Francesco, e vi state preparando alla guerra, utilizzando un livello di innalzamento dell'odio! ] Facebook page for eastern Jerusalem 'Cultural Center' features a videotaped assault on a hareidi youth. By Gil Ronen. First Publish: 5/27/2014, A Facebook page for the “Al-Bustan Culture Center in Silwan” features a homemade video that appears to show an Arab man ( no, were jew man ) engaging in an east Jerusalem version of the anti-Semitic “knockout game.” The four-second clip shows three young men dressed in hareidi garb walking with their backs to the camera, and a large bodied man in shorts and a white undershirt approaching them from behind and hitting one of them in the back of the head. The video does not show what transpired afterward, and it is quite possible that the victim and his friends fought back. It was received with much hilarity by the Facebook page's fans, whose reactions usually begin or end with "hahahaha."
The “knockout game,” a fad that reportedly became popular over the past year, involves gangs of youths, usually black, who sucker punch innocent passersby – particularly targeting Jews in parts of New York. It is not known whether the Facebook page for Al Bustan Culture Center in Silwan is connected to the Wadi Hilweh Information Center, which is located in Silwan, or Shiloah, adjacent to the City of David. This is not the first time in which Arabs videotape themselves engaging in attacks that are reminiscent of Western-style Jew-baiting. Last year, a disturbing video showed a group of about 20 Arabs ganging up on two helpless hareidi-religious Jews, kicking one of them, hurling snowballs in their faces and humiliating them. At one point, one of the Jews fell to the ground, apparently slipping on the ice as he was chased up some steps.
The attack apparently took place near the Shechem Gate entrance to the Old City. The Jews were most likely on their way back from praying at the Kotel. Border Police who are usually stationed in the area are nowhere to be seen.
 ·
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
8 ore fa

Of flotillas and compensation [[ PER QUESTA STORIA NON È DOVUTA NESSUNA COMPENSAZIONE, PERCHÉ A QUALSIASI AUTORITÀ DI INDAGINE NON SI REAGISCE USANDO LA VIOLENZA! SE NON AVESSERO REAGITO? NON SAREBBE SUCCESSO NULLA DI GRAVE! ]] Erdogan's statements that the compensation talks will continue follow the death of one of the Turkish Islamists last Friday, who succumbed to his injuries four years after the Mavi Marmara incident. In 2010 the Mavi Marmara defied orders to turn around and dock at the Ashdod port, forcing the IDF to board the vessel - only to be attacked by Islamist extremists on board. The soldiers were pressed to open fire to save their lives. After an investigation, Israeli authorities discovered the vessel to be carrying no humanitarian aid - in fact, no aid supplies at all - in contrary to the claimed "humanitarian" mission of the flotilla. The incident led to a fallout between Israel and Turkey. Under pressure from US President Barack Obama, Prime Minister Binyamin Netanyahu apologized last March to Erdogan, and talks of compensation began. Israel has reportedly offered as much as $20 million in "compensation." The Turkish organization IHH, which was behind the flotilla, announced last Thursday it would reject any Israeli compensation.
 ·
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
8 ore fa

«Padre Dall'Oglio, L'AMICO DEGLI ISLAMICI SALAFITI, è stato ucciso a colpi di pistola nel: 2013» MA, ASSAD LO HA FATTO VIVERE BENE PER DECENNI! OBAMA HA DETTO: "A ME NON IMPORTA NIENTE, IMPORTANTE È CHE STO BENE IO!"
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
9 ore fa

QUESTO CRIMINE DEL SATANISMO, VOLUTO DAI SATANISTI FARISEI ANGLO-AMERICANI, ROTHSCHILD, SPA FMI 322 NWO, PER DISTRUGGERE LA CIVILTÀ EBRAICO CRISTIANA, DEVE FINIRE IMMEDIATAMENTE! ] gruppo polacco di black metal “Behemoth” ha lasciato la Russia senza pagare la multa di 2.000 rubli (circa 50 euro). La sanzione amministrativa era stata sancita dal tribunale per un'infrazione sul visto. Per questo disguido in Russia la band polacca ha rinviato il tour in Bielorussia, che doveva cominciare oggi. Nell'ambito del tour "Russian satanist” (“Satanista russo”) i “Behemoth” sono riusciti ad esibirsi solo in 4 dei 13 concerti in programma in Russia.
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_28/Il-gruppo-black-metal-polacco-Behemoth-lascia-la-Russia-senza-pagare-la-multa-5938/

Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
9 ore fa

GLI STATI ISLAMICI DEL NORD , E TUTTA LA LEGA ARABA SONO COMPLICI, INFATTI, CI SONO TROPPI SOLDI A DISPOSIZIONE PER CHI SI CONVERTE ALL'ISLAM, E LA MORTE SICURA PER CHI NON SI CONVERTE, QUESTA NIGERIA SI ONU SHARI È DIVENTATA UNA TRAPPOLA MORTALE PER I CRISTIANI ] Nigeria, «localizzate» le ragazze rapite, ma il governo è prudente. I militari avrebbero paura di intervenire per il rischio di una carneficina, Rapimento ragazze nigeriane. Le autorità militari della Nigeria hanno localizzato le 300 studentesse rapite dagli estremisti islamici ma temono di intervenire con la forza per paura che le ragazze possano essere uccise. Il maresciallo Alex Badeh ha spiegato ai sostenitori della libertà delle fanciulle che le truppe sono in grado di trarle in salvo, ma che non possono rischiare: «Non possiamo partire e ammazzare le nostre ragazze per portare avanti il principio di riportarle a casa». Il presidente nigeriano, Jonathan Goodluck, ha dichiarato di non essere disposto a scambi.
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
9 ore fa

È CONTRO OGNI CONVENZIONE, DI MANDARE L'ESERCITO CONTRO IL POPOLO! QUESTO È UN TRAGICO PRECEDENTE, QUI MUORE LA DEMOCRAZIA! ]
27 maggio 2014, L'Onu chiede la pace in Ucraina. Il segretario generale dell'ONU Ban Ki-moon ha chiesto che il ripristino dell'autorità in Ucraina orientale avvenga pacificamente. E' allarmato dalla violenza, in particolare " dagli scontri a Donetsk che hanno portato via decine di vite." Fino a poco tempo fa l'operazione speciale, condotta dalle forze di sicurezza ucraine da metà aprile, si svolgeva nelle piccole città delle regioni di Donetsk e Lugansk. Tuttavia nella giornata di ieri ci sono state le prime battaglie a Donetsk, grande città orientale dell'Ucraina.
Lunedì gli autonomisti e le forze di sicurezza ucraine hanno combattuto in città presso l'aeroporto e la stazione ferroviaria. Secondo varie fonti, sono rimaste uccise dalle 40 alle 100 persone.
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
9 ore fa

TUTTI I NUOVI DIRITTI UMANI ONU OCI SHARIA LEGA ARABA, LA STRATEGIA DEI FARISEI ANGLO-AMERICANI PER ROVINARE IL GENERE UMANO! ] Nigeria: 54 morti in attacchi Boko Haram. In un attacco uccisi 24 soldati e 21 poliziotti
, 27 MAG - Sono almeno 54 le persone rimaste uccise in due attacchi sferrati ieri sera dai Boko Haram nel nord-est della Nigeria. Lo riferisce al Jazira. Il primo attacco è avvenuto nella città di Buni Yadi, nello stato di Yobe, nel quale sono morti 24 soldati e 21 poliziotti; nello stato del Borno gli estremisti hanno ucciso 10 persone.
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
9 ore fa

sono stati ammazzati dagli elicotteri da combattimento! La battaglia per il controllo dell’aeroporto di Donetsk sarebbe costata la vita a un centinaio di persone tra combattenti e civili. Le immagini che seguono mostrano una trentina di corpi in un obitorio locale.
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
9 ore fa

ormai siamo alla follia più pura! noi conoscevamo un altro concetto di democrazia, Hitler è tornato e domina l'Occidente dei farisei Bildenberg Troika! Ucraina, battaglia a Donetsk«I morti sono almeno 100» L’ultimatum di Kiev, i vigliacchi, i predatori, gli assassini.. dopotutto questo governo di nazi fascisti è iniziato con i cecchini della CIA!
Intanto, riferisce Fox News, le autorità di Kiev hanno lanciato un ultimatum ai ribelli filo russi di Donetsk: «Lasciate la città o verrete colpiti con precisione». Non sono noti i termini esatti ma, secondo l’emittente Usa, l’ultimatum potrebbe scadere nelle prossime ore. Nel pomeriggio di martedì, Barack Obama ha chiamato il nuovo presidente ucraino, Petro Poroshenko, per congratularsi per la sua elezione. Obama ha ribadito l’appoggio degli Stati Uniti a Kiev nella difficile situazione in cui la sovranità nazionale e l’integrità territoriale dell’Ucraina sono a rischio.

tutta la civiltà dei nuovi diritti ONU sharia --[ se, lo sposo era un cristiano? poi, avrebbero ucciso anche lui certamente! ]- il racconto di un agente: «le hanno prima sparato ma ha cercato di fuggire». Pakistan, sposa l’uomo scelto da lei Giovane incinta lapidata dai familiari. Farzana Parveen, 25 anni, incinta di tre mesi, è stata uccisa a sassate fuori dal tribunale di Lahore. Aperta un’inchiesta. Farzana Parveen, 25 anni, è stata uccisa a sassate a davanti al tribunale di Lahore, In Pakistan. È stata circondata e lapidata da un gruppo di persone, tra cui suo padre e suo fratello, e «punita» per quella che i suoi familiari consideravano una «colpa»: aver sposato un uomo scelto da lei e non da i suoi parenti. La ragazza era incinta di tre mesi. Le foto della lapidazione, diffuse dall’agenzia di stampa Reuters, hanno fatto il giro del mondo .
Massacrata dalla folla
«Il fratello ha prima aperto il fuoco con una pistola ma l’ha mancata. Lei ha provato a scappare ma è caduta», ha raccontato l’investigatore della polizia pakistana Rana Akhtar. «I parenti l’hanno presa e l’hanno colpita a morte con dei mattoni», ha aggiunto. Sull’episodio, ha fatto sapere il funzionario Mohammad Mushtaq, è stata aperta un’indagine.
La scelta di Farzana
La giovane era stata in tribunale per difendere il neosposo, accusato dalla famiglia di lei di averla rapita e costretta a sposarla. «Farzana era qui per dire alla corte che si era sposata per sua scelta», ha confermato il suo avvocato, Rao Mohammad Kharal. Secondo la Commissione sui diritti umani del Pakistan, l’anno scorso 869 donne sono morte a causa dei cosiddetti «omicidi d’onore». «Questi crimini persistono a causa dell’impunità di cui godono gli assassini», ha sottolineato la Commissione in un rapporto, ricordando che la legge pakistana permette ai familiari di perdonare i killer che spesso a loro volta sono membri della stessa famiglia della vittima.
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
10 ore fa

my JHWH -- c'è qualcosa di corrotto nella retorica di ebrei e di musulmani, soltanto che, gli ebrei sono più raffinati, i primi non vedono il satanismo del signoraggio bancario, i secondi non vedono il satanismo della sharia! entrambi sono degli ipocriti!
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
10 ore fa

POPE "Recognizes" Muslim TERRORISTS ....but NOT ISRAEL :: (*Mideast News/May 2014) Heisnear.com ] scolds you the Holy Spirit, Pope FRANCESCO recognized both states! you're a Satanist, a slanderer, a liar. you will be punished!
Pubblicato il 22/mag/2014
[*Exclusive] Final End Time negotiations of ANTICHRIST & End Time ISRAEL are set for next month JUNE 2014 ~
- 100% PROOF Pope Francis is ANTICHRIST :: [White Horse]
il codardo: I commenti sono disabilitati per questo video.
 ·
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
10 ore fa

3 episodes of PA TV children's program teach children that all of Israel will be replaced by "Palestine": Sabrin, young singer: We are going [abroad] to send a message to everyone, that there are Palestinian children, that we are still alive. Some people abroad think, "No, they're dead. There's only Israel, there's no such thing as Palestine." No, we say that Palestine exists, and Palestine will return to us, and there is no such thing as Israel.
PA TV host: Bravo!
Girl: There is something called the occupied lands.
Host: Bravo, bravo bravo!
[Official PA TV, May 16, 2014]
PA TV host: Alma has brought drawings with her, a map of Palestine -- can you see the map of Palestine? All of it will return to us, Allah willing. All of this map will return to us. The key (symbol of Palestinian ownership of all of the land Israel). It's upside down. All of this map, friends, will return to us. Right, Alma?
Girl: Right.
Host: All of it is ours, right?
Girl: Yes.
Host: Even if they took it from us, we will take it back one day, right?
Girl: Right.
TV host holds a map of "Palestine" replacing all of Israel
[Official PA TV, May 16, 2014]
Boy recites a poem: I swear, my homeland,
I will not forget Beit Shean, Acre and Tiberias (i.e., cities in Israel)
Can I forget Lod and Ramle? Can I forget the golden Jaffa (i.e., cities in Israel)?
Can I forget Jenin of Al-Qassam (i.e., leader of Muslim terror group)?
Can I forget Arab Jerusalem?
PA TV host: Fantastic, fantastic, fantastic! Bravo, bravo, bravo, bravo! Who told you we will forget Haifa, Jaffa, Acre and Jerusalem? We will never forget them - we won't forget any of our beautiful cities occupied by the occupation. We will return to them one day. They will return to us one day, my children friends. I want to take this opportunity to send a greeting to all of our friends in the 1948 lands (i.e., Israel), our occupied lands.
[Official PA TV, May 2, 2014]
Girl reads a poem: Many polytheists have conquered Jerusalem...
And now its original inhabitants cannot enter it.
Alas for the refugees who were banished from the cities and villages of Palestine that is called Israel today.
PA TV host: Bravo, bravo, bravo... I want to tell you, my children friends, that the land that was stolen from us - the occupied land - will return to us one day. We will continue to defy the occupation and will continue to stand firm against the occupation until our land returns to us and Jerusalem is ours... Do you know where our friend Yahya is from? Tell them.
Boy: From the Ramle district
PA TV host: From the Ramle district - our stolen lands, our occupied lands to which we will return one day. We will return to them, right?
Girl: Of course.
[Official PA TV, April 25, 2014]
PA TV teaches kids: All of Israel will be replaced by "Palestine"  /watch?v=CwxUjKSTm9c&feature=player_embedded
 ·
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
10 ore fa

La mappa delle rivendicazioni palestinesi è sempre la stessa: Israele è cancellato dalla carta geografica. La tv di Abu Mazen insegna ai bambini che tutto Israele deve essere cancellato. Senza tregua l’indottrinamento al rifiuto, all’odio, alla violenza terroristica. Quelli che seguono sono alcuni stralci di trasmissioni per ragazzi mandate in onda dalla TV ufficiale dell’Autorità Palestinese in occasione della giornata della Nakba, quella in cui i palestinesi commemorano come una “catastrofe” la nascita dello stato d’Israele (i brani sono stati segnalati e sottotitolati in inglese da Palestinian Media Watch). PA TV teaches kids: All of Israel will be replaced by "Palestine"  /watch?v=CwxUjKSTm9c&feature=player_embedded
Brano 1. Sabrin, ragazza cantante: «Stiamo andando [all'estero] per portare un messaggio a tutti: che ci sono bambini palestinesi, che siamo ancora vivi. Alcuni all’estero pensano: “no, sono morti, c’è solo Israele, non esiste una cosa che si chiama Palestina”. No, noi diciamo che la Palestina esiste, e che la Palestina tornerà a noi, e che non esiste una cosa che si chiama Israele.»
Conduttrice: «Brava!»
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
10 ore fa

Libertà di religione sul Monte Sion, [ TUTTE MENZOGNE! tu hai fatto un museo! ]
Un sito delicato, dove si accavallano letteralmente le tre religioni monoteiste, dove Israele può garantire da par suo la libertà di culto nel reciproco rispetto [ si potebbe, ma, non vuole farlo! ] http://www.israele.net/liberta-di-religione-sul-monte-sion
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
11 ore fa

questo articolo è perfetto! Quindi, dove è la fregatura? mai sarebbe sorto il nazismo, se il popolo tedesco, non era spinto a morire di fame e di anarchia, dai farisei, Illuminati, sistema massonico, i padroni della Banca di Inghilterra, Spa, che, vogliono conquistare il mondo, e sono molto vicini, a conquistarlo! non dobbiamo noi vedere i buoni, sempre, tutti da una parte soltanto.. questa è la fregatura di questo articolo, circa, quello che dice sul nazi-fascismo, he se fosse il male assoluto, Rothschild lo strozzino, fariseo talmud razzista, è responsabile per la sua "causa"! ma, gli islamici si sono veramente, messi contro la volontà di Dio? Stanno combattendo gli ebrei in Palestina, oppure, stanno combattendo, SOLTANTO, questa satanica e falsa democrazia massonica, che, mai potrebbe essere un vero Israele biblico? ] [ Nakba, una lunga menzogna che allontana la pace. L’8 maggio nessuno commemora la “catastrofe” che la Germania si tirò addosso da sé, Di Moshe Arens. Moshe Arens, autore di questo articolo. La Nakba è una sfacciata menzogna. Indipendentemente da quante manifestazioni si svolgano in Israele e in altre parti del mondo, da quante bandiere dell’Olp vengano issate, da quanti soldati delle Forze di Difesa israeliane vengano aggrediti da manifestanti violenti, rimane sempre una bugia. La prova è sotto gli occhi di tutti ed è la data che i manifestanti hanno scelto per celebrare la giornata della Nakba: il 15 maggio. Cioè il giorno in cui gli eserciti di Egitto, Giordania, Siria, Libano e Iraq invasero Israele con l’intento dichiarato di distruggere il nascente stato ebraico. Più dell’esplicito rifiuto arabo della risoluzione Onu del 29 novembre 1947 per la creazione in Palestina di uno stato ebraico e uno arabo, più delle aggressioni contro ebrei e insediamenti ebraici in Palestina ad opera di bande arabe che fecero immediatamente seguito all’approvazione della risoluzione all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, è l’attacco combinato degli eserciti regolari arabi in quel giorno – il giorno in cui terminava il dominio britannico sulla Palestina e veniva dichiarata l’indipendenza di Israele – quello che dimostra al di là di ogni dubbio che la Nakba, “la catastrofe”, fu una catastrofe che gli arabi si tirarono addosso da sé.
Pur con tutta la compassione che possiamo e dobbiamo provare per le sofferenze di centinaia di migliaia di arabi di Palestina causata dai tragici errori commessi dai loro dirigenti e dai capi del mondo arabo, errori che la popolazione araba locale appoggiò senza dissenso, resta il fatto che coloro che sostengono che noi, qui in Israele, dovremmo riconoscere la Nakba, e insegnarla nelle nostre scuole, non fanno che avallare e perpetuare una menzogna, rendendosi complici di una manipolazione della storia in puro stile sovietico. Scrisse George Orwell, nel suo romanzo anti-utopico 1984: “Chi controlla il passato, controlla il futuro”. Ebbene, chi perpetua la menzogna della Nakba fa esattamente questo: cerca di controllare il futuro manipolando il passato.
Tutte le rappresentazioni della Nakba indicano che la “catastrofe” da cancellare è lo stato ebraico, nato 66 anni, fa nonostante quell’attacco congiunto degli eserciti di Egitto, Giordania, Siria, Libano e Iraq che fu la vera origine delle sofferenze dei palestinesi Gli arabi palestinesi non sono gli unici arabi ad aver sofferto a causa degli errori dei loro capi. Basta gettare un’occhiata in Siria, dove il numero di vittime e di profughi supera ormai di gran lunga quello dei palestinesi. Riconoscere questi errori e le loro tragiche conseguenze è una condizione essenziale per voltare pagina verso una vita di progresso e di pace. Tedeschi e giapponesi, nazioni che uscirono devastate dalla seconda guerra mondiale scatenata dai loro capi, sanno bene che furono i loro stessi paesi i responsabili non solo dei crimini commessi contro quelli che consideravano nemici, ma anche delle tragedie che le loro stesse popolazioni subirono per effetto di quella guerra. L’8 maggio, il giorno in cui in Europa si celebra la vittoria nella seconda guerra mondiale, non viene commemorato in Germania come il giorno della “catastrofe tedesca”; e in Giappone il 15 agosto non viene commemorato come il giorno della “catastrofe giapponese”. Arabi e palestinesi farebbero bene a prendere esempio. Ma, cosa ancora più importante, il riconoscimento da parte del popolo della Germania e del popolo del Giappone della colpevolezza dei loro paesi per le loro stesse sofferenza e per le sofferenze patite dagli altri, ha aperto la strada a relazioni pacifiche con i loro ex nemici. La pace non sarebbe stata possibile senza quel riconoscimento. Lo stesso vale per i palestinesi e per il resto del mondo arabo. Quando avranno riconosciuto che le guerre e il terrorismo da loro scatenati sono stati la causa principale delle loro stesse sofferenze e delle sofferenze patite degli altri, solo allora sarà possibile arrivare a una pace vera in Medio Oriente.
Le annuali manifestazioni per la Nakba sono la chiara dimostrazione che devono fare ancora molta strada prima di arrivare a quel punto. Coloro che danno sostegno alla falsa narrazione della storia insita nel concetto di Nakba non fanno altro che aggiungere ostacoli sul cammino verso la pace in Medio Oriente. La Nakba è una menzogna e la pace non potrà nascere dalla menzogna.
(Da: Ha’aretz, 12.5.14)
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
11 ore fa

mi stanno impedendo l'accesso a
www.israelnationalnews.com
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
11 ore fa

ONU SHARIA OCI --  io non devo dimostrare, di sentire le vostre proteste a nessuno! ma, in Iraq, c'erano, con Saddam, 1.200.000, cristiani ed oggi, ce ne sono quanti in Turchia, cioè 120.000! ovviamente l'Islam è una religione di amore di satana,
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
11 ore fa

iSLAM È RELIGIONE DI AMORE E DI PACE, almeno, per ONU DEI NUOVI DIRITTI UMANI SHARIA  ] Almeno 20 persone sono rimaste uccise e 35 ferite in un attentato suicida a Baghdad. Secondo i media locali l'attentatore si è fatto esplodere nei pressi di una moschea, dove decine di fedeli si erano riuniti.
Sul luogo dell'esplosione sono al lavoro i soccorritori e i medici. E' possibile che il bilancio delle vittime possa aumentare perché molte vittime versano in gravi condizioni.

Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
11 ore fa

Kiev invia una nota di protesta alla Russia. Il ministero degli Esteri ucraino ha consegnato al consigliere dell'ambasciata russa a Kiev Andrej Vorobiev una nota ufficiale di protesta. Secondo la parte ucraina, la notte del 27 maggio un auto con uomini armati avrebbero attraversato il confine russo-ucraino.
Il Servizio delle guardie di frontiera dell'Ucraina ha dichiarato che i suoi uomini hanno sequestrato l'auto. A seguito dello scontro a fuoco con le guardie di frontiera, una persona è rimasta gravemente ferita. In precedenza le guardie di confine della Russia avevano ufficialmente negato le dichiarazioni delle guardie di frontiera ucraine, secondo cui veicoli con a bordo uomini armati avrebbero attraversato il confine tra i due Paesi.
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
11 ore fa

tutto il DELIRIO NAZI FASCISTA CRIMINALE DELLA MERKEL TROIKA! ] SI SEMINA VENTO, POI, SI RACCOGLIE TEMPESTA!  [ Kiev alza i toni: i filorussi di Donetsk verranno annientati uno ad uno. Le forze speciali ucraine non hanno intenzione di evacuare gli abitanti di Donetsk, ma annienteranno uno ad uno i ribelli armati indipendentisti. Lo ha dichiarato il vice segretario del Consiglio di Sicurezza Nazionale e di Difesa Victoria Syumar. "Non si parla di nessuna evacuazione," - ha detto. La Syumar ha definito come "propaganda" le informazioni secondo cui bisognerà lasciare la città." Ha anche riferito che contro i ribelli si prevede di utilizzare armi convenzionali. Inoltre la rappresentante del Consiglio di Sicurezza Nazionale ha assicurato che "l'esercito ucraino non effettuerà operazioni nei quartieri residenziali."
 http://italian.ruvr.ru/news/2014_05_27/Kiev-alza-i-toni-i-filorussi-di-Donetsk-verranno-annientati-uno-ad-uno-0193/

Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
11 ore fa

Il Patriarca Kirill chiede a Poroshenko di riconciliare il popolo ucraino. Il Patriarca di Mosca e tutte le Russie Kirill si è congratulato con Poroshenko per la vittoria nelle elezioni presidenziali in Ucraina. Allo stesso tempo la guida della Chiesa Ortodossa russa ha espresso la speranza che il nuovo capo di Stato faccia tutto il possibile per riportare la pace nel Paese e ascolti i cittadini di tutte le regioni. Patriarca ha rilevato che davanti a Poroshenko "c'è un compito difficile e molto importante: trovare la via per la riconciliazione.” Le elezioni del 25 maggio si sono svolte nell'ambito di una profonda crisi politica. Dopo lo scrutinio del 95,03% dei voti, l'oligarca Poroshenko guadagna il 54.45% dei voti.

Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
13 ore fa

my JHWH -- io sono pronto!
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
13 ore fa

Caricato il 04/apr/2010 An ex-muslim woman exposes the terror of the death cult of islam. For women islam is the most oppressive and violent religion in the world and many muslimas are leaving islam every year. This scares muslim men and they spread propaganda videos about false miracles of Allah, false conversions from atheism to islam (no atheist would convert to any religion whatsoever as we have a brain and actually use it)  /watch?v=2oVoLqjaKiw&list=PL2FAEEA4D4154D3CD&index=73
The Inconvenient Truth About Islam From an Ex-Muslim Woman
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
14 ore fa

OBAMA, --[ IL TUO ANTICRISTO SAUDI ARABIA KING SHARIA HORROR NAZI ONU, HA DETTO A BENEDETTO XVI: "TU DICHIRA CHE, anche, l'ISLAM È UNA RELIGIONE SALVIFICA, ED IO TI FACCIO COSTRUIRE UNA SOLA PICCOLA CHIESA IN tutta la ARABIA SAUDITA ". i tuoi assassini islamici?, non hanno molta fiducia, nella divinità della loro religione!
Saudi Arabia Expels 15 Christians Worshiping Jesus.3gp
Saudi Arabia Expels 15 Christians For Worshiping Jesus  /watch?v=o6WfFACMC8E&index=30&list=PL2FAEEA4D4154D3CD
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
14 ore fa

26/05/2014 Shalom! nazarenolanciotti  27/05/2014 18:27:09. “Signor Presidente io prego per lei e so che lei prega per me… Assicuro in modo particolare la mia costante supplica a Dio per l’ottenimento della pace e con essa dei beni inestimabili che le sono strettamente correlati, quali la sicurezza, la tranquillità di vita, la prosperità, la più bella, la fratellanza. Rivolgo infine il mio pensiero a tutti coloro che soffrono per le conseguenze delle crisi ancora aperte nella regione medio-orientale, perché al più presto vengano alleviate le loro pene mediante l’onorevole composizione dei conflitti. Pace su Israele e in tutto il Medio Oriente! Shalom!”.
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
14 ore fa

OBAMA SHARIA ONU -- perché i tuoi jihadisti vanno a combattere Assad, e poi, fanno il genocidio dei cristiani in Siria?
Rispondi
 ·
LorenzoJHWH UniusREI
14 ore fa

Gli ispettori dell'OSCE catturati vicino a Donetsk devono essere liberati. Lo ha dichiarato il rappresentante permanente della Russia presso l' organizzazione Andrej Kelin. Secondo lui, è inammissibile che gli ispettori dell'OSCE vengano usati come ostaggi. MA, ANCHE QUELLA È UNA OCCASIONE PER OSSERVARE LA REALTÀ! SE, LA LORO MOMENTANEA DETENZIONE PUÒ SALVARE DELLE PREZIOSE VITE UMANE, POI, SARANNO CONTENTI ANCHE LORO! COME È STATO PER IL RAPIMENTO PRECEDENTE.. CON QUESTA BRUTALE REPRESSIONE, LA UCRAIANA, HA PERSO QUESTE DUE REGIONI PER SEMPRE! PERCHÉ, IL SANGUE NON SCORRE MAI INUTILMENTE!


Olanda, sbloccata la piattaforma di Gazprom dopo il sabotaggio di Greenpeace 17:29
NO! SI DICE "SABOTAGGIO", QUANDO LA STRUTTURA RIPORTA DANNI MATERIALI, IN QUESTO CASO È BOICOTTAGGIO!

QUESTA SITUAZIONE DI MANDARE L'ESERCITO CONTRO UN POPOLO HA DEL GROTTESCO! Mosca chiede nuovamente a Kiev di fermare l'operazione militare nel sud-est. Mosca spera che le autorità ucraine prendano le misure necessarie per fermare l'operazione militare nel sud-est del Paese. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Sergej Lavrov durante una conversazione telefonica con il capo della diplomazia francese Laurent Fabius. Lavrov è convinto che la rinuncia alla violenza promuoverà il dialogo nazionale. In precedenza il miliardario Poroshenko, che secondo i dati preliminari ha vinto le elezioni presidenziali, aveva annunciato che intende intensificare l'operazione speciale. Secondo lui, non durerà due o tre mesi, ma “poche ore”. Gli avversari di Poroshenko temono che l'operazione speciale possa causare enormi perdite tra i civili. Tregua tra filorussi ed esercito ucraino a Donetsk. E' stata raggiunta una tregua tra gli autonomisti filorussi e le forze di sicurezza ucraine a Donetsk. Lo ha annunciato il sindaco della città Alexander Lukyanchenko. Nel frattempo, secondo un rappresentante delle forze di autodifesa del Donbass, dopo gli scontri nell'aeroporto di Donetsk l'esercito ucraino si sta raggruppando per sferrare un'offensiva nel cuore della città. Mancano informazioni accurate sui tempi dell'operazione militare. Nella giornata di ieri i combattimenti sono arrivati in città: violenti scontri a fuoco sono avvenuti nella stazione ferroviaria e nell'aeroporto, costringendo gli autonomisti a ripiegare verso il centro. Il premier della Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Boroday ha comunicato la morte di circa 100 tra combattenti e civili, mentre l'amministrazione comunale ha parlato solo di circa 40 vittime. Tregua tra filorussi ed esercito ucraino a Donetsk. E' stata raggiunta una tregua tra gli autonomisti filorussi e le forze di sicurezza ucraine a Donetsk. Lo ha annunciato il sindaco della città Alexander Lukyanchenko. Nel frattempo, secondo un rappresentante delle forze di autodifesa del Donbass, dopo gli scontri nell'aeroporto di Donetsk l'esercito ucraino si sta raggruppando per sferrare un'offensiva nel cuore della città. Mancano informazioni accurate sui tempi dell'operazione militare.
Nella giornata di ieri i combattimenti sono arrivati in città: violenti scontri a fuoco sono avvenuti nella stazione ferroviaria e nell'aeroporto, costringendo gli autonomisti a ripiegare verso il centro. Il premier della Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Boroday ha comunicato la morte di circa 100 tra combattenti e civili, mentre l'amministrazione comunale ha parlato solo di circa 40 vittime.

il volto brutale dei nazisti bildenberg troika. ] [ Nei combattimenti di Donetsk 40 vittime. A Donetsk, nel sud-est dell'Ucraina, a seguito dei violenti scontri degli ultimi giorni tra i sostenitori della federalizzazione e le forze di sicurezza ucraine sono rimaste uccise 40 persone, ha dichiarato il sindaco Alexander Lukyanchenko. Secondo Lukyanchenko, durante la battaglia nell'aeroporto internazionale di Donetsk sono morte 38 persone. Ha specificato di non sapere quanti autonomisti filorussi ci siano tra le vittime. In mattinata il ministro dell'Interno Arsen Avakov aveva dichiarato che i militari ucraini avevano preso il controllo dell'aeroporto internazionale di Donetsk e che tra le forze di sicurezza ucraine non si contavano vittime. Avakov ha anche aggiunto che nel raid aereo è stato distrutto un campo dei ribelli autonomisti nella regione di Lugansk.